Formula “Kiss & ride” per la sosta breve alla stazione di Messina: la proposta

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Istituire alcuni parcheggi per la sosta breve, con la formula del “kiss & ride” alla Stazione di Messina in modo da consentire agli accompagnatori dei viaggiatori di lasciare l’auto per qualche minuto: questa la proposta inoltrata dal consigliere comunale Libero Gioveni alla Giunta Basile.

L’idea è quella di creare nei pressi della Stazione Centrale di Messina, a piazza della Repubblica, un’area con un certo numero di parcheggi per la sosta breve di 15 o 20 minuti (con disco orario). In questo modo, gli accompagnatori, o chi attende l’arrivo di un amico o un parente, possono sostare nel pieno rispetto delle regole per un periodo di tempo limitato. È quanto avviene in altre città d’Italia, appunto con la formula del “kiss & ride” nei pressi di aeroporti o stazioni.

«Messina – segnala il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale, Libero Gioveni – forse è una delle poche città italiane in cui davanti o nei dintorni  di una stazione ferroviaria manchi totalmente un parcheggio per la sosta breve di 15 o 20 minuti che serva agli accompagnatori dei viaggiatori (o per la loro attesa prima del loro arrivo in treno o col bus di linea)  di poter lasciare per qualche minuto in tranquillità la propria autovettura».

«Tale operazione – sottolinea il consigliere – oltre a mettere ordine negli altri spazi limitrofi a piazza della Repubblica visto che in ogni caso gli accompagnatori li utilizzano lasciando la propria auto in divieto di sosta o addirittura in doppia fila, serve anche a ricavare circa altri 30 posti auto, 8 posti per motocicli e 2 stalli riservati ai diversamente abili».

La proposta, firmata dal consigliere comunale Libero Gioveni, è stata inviata al sindaco di Messina, Federico Basile, e all’assessore alla Mobilità Urbana, Salvatore Mondello.

 

(245)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.