progetto ex macello via santa cecilia, messina

Ex Macello di Messina, da Roma il “sì” al finanziamento: in campo quasi 19 milioni di euro

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Messina potrà riqualificare l’ex Macello di via Santa Cecilia con un finanziamento di quasi 19 milioni di euro ottenuto dal Comune partecipando a un bando nazionale finalizzato a sostenere progetti di rigenerazione urbana. Al posto della vecchia struttura, la Giunta De Luca intende realizzare dei servizi balneari (ma non solo).

Ne avevamo già parlato, a giugno 2021 il Comune di Messina ha deciso di partecipare all’avviso lanciato attraverso il DPCM del 21 gennaio 2021 dal governo nazionale per dare l’opportunità alle città italiane di investire in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale. Palazzo Zanca ha colto la palla al balzo e adesso il suo progetto per l’ex mattatoio comunale situato tra via Santa Cecilia e via Don Blasco, rientra tra le 1.784 opere ammesse e finanziate in tutta Italia.  Per la rigenerazione dell’area dell’ex mattatoio comunale il comune ha ottenuto 18.713.524,09 di euro, suddivisi in 6 anni, dal 2021 al 2026.

Ad annunciarlo con soddisfazione è stato il sindaco di Messina, Cateno De Luca, durante l’ormai usuale diretta cittadina: «19 milioni di euro – ha affermato – per riqualificare l’ex mattatoio comunale di via Santa Cecilia. Abbiamo partecipato a un bando con l’assessore Salvatore Mondello e la scelta si è rivelata vincente. Domani faremo un sopralluogo. Lì faremo una struttura di servizi balneari. Vogliamo riqualificare la zona. Spero domani di poter fare la diretta dall’ex macello».

I Comuni beneficiari del contributo sono stati individuati con decreto del Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze e del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibile lo scorso 30 dicembre 2021.

Il progetto per la riqualificazione dell’ex Macello di via Santa Cecilia

Il progetto per la riqualificazione dell’ex Macello di Messina, per come era stato illustrato lo scorso giugno, prevede la creazione di un Centro Diurno, di Assistenza e di Incontro e sostegno didattico ed evolutivo per minori. I tre padiglioni centrali, una volta ristrutturati dovrebbero ospitare rispettivamente un Centro di Attività Ludico-Culturali e un’area attrezzature sportive e un Centro di Cultura del gusto. I padiglioni più vicini alla ferrovia saranno demoliti per far posto a un parcheggio e a un’area libera attrezzata complementare alle attività di accoglienza. Verrà realizzato inoltre un nuovo “Edificio dedicato alle attività ricettive turistico sociali” che potrà ospitare turisti in convenzione e a costi accessibili garantendo comunque standard elevati.

Sull’arenile, invece, sono stati previste delle strutture per la diretta fruizione del mare, lidi balneari con locali ristoro e impianti sportivi: in particolare, un’area fitness, campi da calcetto, un campo da tennis e campi di Beach Volley.

Maggiori informazioni sul bando sono disponibili a questo link.

 

(636)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.