Erosione costiera. Al via la messa in sicurezza del litorale di Galati Marina

erosione costiera a galati marina - messinaMessina. Al via i lavori di messa in sicurezza del litorale di Galati Marina, caratterizzato da fenomeni di erosione costiera che, da tempo, preoccupano residenti e istituzioni. A comunicarlo, in una nota, l’assessore ai Lavori Pubblici e alla Difesa del Suolo Sergio De Cola.

Un problema, quello dell’erosione costiera, di cui da tempo si discute e che era stato già affrontato a livello temporaneo negli scorsi anni, ma per cui si attendeva una soluzione che avesse effetti sul lungo periodo.

«A Messina un’altra azione positiva per la tutela della costa ionica della città – ha commentato ieri l’Assessore. Sono state consegnate dal demanio marittimo al Comune le aree del litorale di Galati Marina, dove adesso potranno partire i lavori già affidati all’impresa Gangi, a seguito della gara di appalto espletata dall’ufficio del Commissario».

I lavori riguardanti il primo lotto, quindi, potranno partire a breve e prevedono la messa in sicurezza dell’abitato dove, dall’anno 2000 si registra una forte erosione.

«Un secondo intervento è in attesa del parere dell’ARTA (Assessorato del Territorio e dell’Ambiente della Regione Sicilia), che si spera di ottenere a breve – precisa De Cola. Questi ulteriori lavori si prevede potranno iniziare nel periodo estivo».

«Nel frattempo – conclude – l’ufficio del Commissario sta sviluppando un terzo intervento definitivo che dovrebbe porre fine all’erosione e avviare il ripascimento della spiaggia». Tale operazione, detta di “ripascimento artificiale” consiste nell’immissione lungo il litorale di ingenti quantitativi di sedimenti al fine di ricostruire la parte erosa.

(Foto reperita dal profilo Facebook dell’assessore Sergio De Cola)

(228)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *