Erbacce e rifiuti ai bordi delle strade di Messina: la denuncia di Massimo Rizzo – FOTO

Marciapiedi invasi da sporcizia ed erbacce, così come la pista ciclabile, e aiuole abbandonate a loro stesse: è questo “l’album fotografico” di Messina che il consigliere comunale Massimo Rizzo presenta nel sollecitare la Giunta De Luca a curare maggiormente l’ambiente urbano.

L’esponente di Libera Me, una volta verificate le «condizioni di degrado e carenza igienica del verde cittadino», ha inoltrato un’interrogazione urgente all’Amministrazione comunale, e indirizzata in particolare all’assessore con delega all’Ambiente Dafne Musolino, con cui chiede un intervento immediato.

«Ho constatato personalmente – scrive in proposito il consigliere Rizzo – e mi sono pervenute numerose segnalazioni sull’abbandono degli spazi verdi della città e sulla mancata effettuazione degli interventi di scerbatura, da effettuarsi con la dovuta urgenza per ragioni di decoro urbano e, soprattutto, di igiene sanitaria che dovrebbe essere ancora più scrupolosamente osservata nell’attuale periodo emergenziale».

Dopo questi due mesi di emergenza legata al coronavirus, la città mostrata dalle foto condivise dal consigliere Massimo Rizzo appare a dir poco trascurata. Come si vede dalle immagini che ritraggono, tra le altre cose, la pista ciclabile, la Panoramica dello Stretto, la corsia del tram sul viale della Libertà e il viale Regina Elena, gli angoli delle strade risultano invasi da erbacce e dai rifiuti abbandonati.

(140)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *