Elezioni 2022, De Luca: «Lo Giudice disponibile a candidarsi come Presidente della Regione»

cateno de luca e danilo lo giudiceL’attuale sindaco di Santa Teresa di Riva e deputato ARS, Danilo Lo Giudice, potrebbe essere il prossimo candidato Presidente della Regione Siciliana per Sicilia Vera: lo afferma Cateno De Luca, che sottolinea come il collega abbia dato disponibilità a presentarsi. «Nel frattempo – specifica – io continuerò a dare il mio contributo in qualità di Sindaco di Messina».

Mancano ancora due anni alle prossime Elezioni Regionali, ma già inizia il toto-nomi e la domanda, nel messinese, sorge spontanea: Cateno De Luca si candiderà alla Presidenza? Ad oggi, il Sindaco della Città dello Stretto ha dichiarato solo che: «Alle prossime elezioni regionali del 2022, il dato certo è che Sicilia Vera ci sarà. Se serve, l’attuale deputato all’Ars e amico, Danilo Lo Giudice, ha dato la propria disponibilità a ricoprire il ruolo di candidato alla carica di Presidente della Regione. Un passo avanti, certificato dall’organizzazione che da ottobre coinvolgerà Sicilia Vera su tutto il territorio regionale, con la selezione dei futuri candidati al Parlamento Siciliano. Il bene del territorio ha la priorità sul resto e noi siamo pronti, nel nome del rinnovamento».

Tali affermazioni, nel corso di un incontro tenutosi a Santa Teresa di Riva per i tre anni di mandato di Lo Giudice, cui era presente anche il deputato regionale Vincenzo Figuccia.

Per quel che lo riguarda, De Luca dichiara: «Nel frattempo, io continuerò a dare il mio contributo in qualità di Sindaco di Messina, ruolo che con tutte le mie forze sto portando avanti e che, dopo due anni di buongoverno, ci sta permettendo di raccogliere con sacrificio i meritati frutti».

Cosa accadrà di qui a due anni non è dato saperlo e l’ipotesi Lo Giudice come candidato alla Presidenza della Regione Siciliana è, appunto, solo un’ipotesi. L’attuale sindaco di Messina aveva però più volte affermato, in campagna elettorale, di puntare, sì, alla carica, ma solo dopo 10 anni nella città dello Stretto. I giochi, in ogni caso, sono ancora aperti.

(323)

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *