È morto Melo Mafali: un pezzo di storia musicale di Messina

Pubblicato il alle

1' min di lettura

È scomparso stanotte il noto musicista messinese Melo Mafali, compositore, pianista, educatore. Mafali si trovava in Ungheria per motivi di lavoro quando è risultato positivo al Covid. Con lui se ne va un altro pezzo della storia musicale della città. Dopo aver studiato a Messina, Melo Mafali si trasferisce in Germania ma continua ad avere un legame molto stretto con la sua città.

Lavora in importanti studi di registrazione tedeschi, si dedica alle composizioni per orchestre ma anche alla musica elettronica ed esporta la sua musica anche in altri paesi europei. Ha collaborato dal 1996 al 2003 al progetto per due pianoforti, The Piano Duo, con il quale ha registrato tre dischi per l’etichetta tedesca Greenhouse. Tra le sue collaborazioni come arrangiatore e compositore: Rufus ThomasBobby Kimball del gruppo Toto. Gran parte della sua carriera l’ha dedicata anche all’educazione all’ascolto.

Il 9 dicembre, per la Filarmonica Laudamo, si presenterà il concept album di Nicola Oteri “Sei Corde Sullo Stretto” e tra le musiche ci sono anche quelle di Melo Mafali.

 

 

 

 

(713)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.