Centro irccs bonino pulejo, ospedale piemonte di messina

Donazione organi a Messina, doppio prelievo all’Ospedale Piemonte: «Gesto straordinario»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Nell’ultima settimana all’IRCCS Centro Neurolesi Bonino Pulejo presso l’Ospedale “Piemonte” di Messina sono stati eseguiti due prelievi di cornee post mortem a scopo di trapianto. Nel ringraziare le famiglie dei donatori, un uomo e una donna di 68 anni, il nosocomio messinese ricorda l’importanza della donazione degli organi: «Uno dei tanti gesti straordinari di questo tipo che devono rappresentare un esempio per far comprendere a tutti l’importanza della donazione».

A coordinare le procedure per il prelievo è stato il responsabile dell’U.O.C. (Unità Operativa Complessa) di Anestesia e Rianimazione. dott. Salvatore Leonardi, coadiuvato dalla dott.ssa Lorenza Mazzeo, referente locale per la donazione degli organi del nosocomio di Viale Europa. Gli interventi sono stati eseguiti insieme con gli anestesisti Riccardo Trifilò, Vincenzo La Torre, Rosy Corallini ed Elisa Melissari. Importante come sempre il contributo di tutto il personale infermieristico, in particolare dell’infermiere Salvatore Spadaro, di supporto sanitario e degli addetti alla camera mortuaria Gabriele Scionti e Angelo Iannelli.

Perché è importante donare le cornee e chi può farlo? A rispondere a queste due domande è l’IRCCS Bonino Pulejo, che spiega: «Le cornee possono essere donate fino ai 79 anni di età, ad eccezione di persone affette da particolari patologie per lo più di natura infettiva. Il prelievo può essere effettuato post mortem, entro le 24 ore, anche al domicilio, e il volto del donatore non resta in alcun modo sfigurato. Per comprendere meglio cosa sia la cornea bisogna immaginare una comune lente a contatto trasparente, una cupoletta sottile che, come una pellicola, ricopre la parte più superficiale dell’occhio. Nella cornea non passano vasi sanguigni e può essere assimilata allo strato più esterno della pelle che viene chiamato infatti anche strato corneo».

«Donare la cornea – concludono dall’Ospedale – significa offrire ai meno fortunati la possibilità di “catturare” la luce attraverso cui far passare le immagini. Donare le cornee non è meno importante di donare altri organi, restituire la vista a qualcuno vuol dire farlo riemergere dal buio».

Maggiori informazioni

Per informazioni e comunicazioni è possibile scrivere al dottor Salvatore Leonardi all’indirizzo e-mail salvatore.leonardi@irccsme.it; oppure chiamando la stanza medici al numero 09060128351 o il coordinatore al numero 09060128352.  L’IRCCS mette a disposizione della popolazione un team di medici prelevatori che, operando in collaborazione con la Banca Occhi, interviene anche al domicilio.

La Direzione Strategica dell’IRCCS promuove la donazione degli organi grazie anche alla costituzione di un Ufficio per il Coordinamento locale in sinergia con l’associazione “Donare è Vita”.

(284)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.