Dissesto idrogeologico. Aggiudicati lavori a Roccalumera: cosa prevede il progetto

Dissesto idrogeologico in Sicilia. Dopo anni di attesa e numerose esondazioni, sembra farsi più vicina la messa in sicurezza dei torrenti Allume e Sciglio, a Roccalumera (in provincia di Messina). Si è completata, infatti, la gara per l’aggiudicazione dei lavori per il recupero delle due fiumare.

A occuparsi del progetto, comunica la Struttura contro il dissesto idrogeologico guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce, sarà la ditta Cospin srl di Catania, che si è aggiudicata il primo posto con un ribasso del 28,7%.

Il progetto per Roccalumera

L’area su cui si interverrà, a Roccalumera, è un’area a rischio elevato, classificata come R4, nella quale nel corso degli anni si sono verificate diverse esondazioni causate dall’innalzamento del letto dei torrenti Allume e Sciglio. Questi eventi hanno provocato nel tempo l’erosione del pendio, sul quale insistono case e parte dell’asse viario, il crollo dei muri di contenimento e all’allagamento dei campi circostanti.

Il progetto prevede, in linea generale, la sistemazione idraulica e la bonifica dei margini, copre oltre 800 metri lungo l’alveo dei torrenti e consentirà il ripristino nonché la ricostruzione degli argini, oltre alla corretta regimentazione delle acque.

Saranno inoltre realizzate delle briglie per la messa in sicurezza della strada statale 114 che collega la zona con Furci Siculo. L’intervento prevede infine l’innalzamento di nuovi muri di sostegno in cemento armato, con adeguato drenaggio su entrambe le rive e rivestiti con materiale lapideo.

(79)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *