Disservizi recapito posta, Adiconsum invita i cittadini a segnalarli

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Nella carta dei servizi di Poste Italiane al primo punto si parla: “di soddisfazione del cliente, fiducia, efficacia, etica, integrazione, professionalità, energia realizzativa, valori cui si ispira l’attività delle persone che lavorano in Poste Italiane e rappresentano un punto di riferimento per la nascita di una cultura coerente con la tradizione e la storia di Poste Italiane”.
Ciò che invece da un periodo a questa parte realmente avviene con i disservizi relativi al ritardato e/o mancato recapito di corrispondenza, hanno fatto saltare la ragione a tantissimi cittadini, ormai esasperati e danneggiati per il ritardato pagamento di bollette già scadute.
«Parecchi cittadini – spiega il responsabile dell’Adiconsum di Messina, Mariano Priscoglio – ci raccontano di essere andati ai centri smistamento di San Licandro e Pistunina, per cercare di entrare in possesso della corrispondenza loro diretta. Come Adiconsum, Associazione a Difesa dei Consumatori, non possiamo restare indifferenti nei confronti di Poste Italiane, le giustificazioni sono del tutto fuori luogo, in quanto i problemi necessitano di soluzioni. Invitiamo pertanto i cittadini a segnalarci il perdurare dei disservizi i cui effetti negativi ricadono sui destinatari. Ricordiamo, che i servizi di Poste Italiane, vengono offerti in base a delle tariffe e dietro corrispettivo, da qui ovviamente l’obbligo di adempiere alle prestazioni».

(100)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.