Foto frontale del Municipio di Messina

Assenti perché senza green pass: il Comune di Messina trattiene lo stipendio a 5 dipendenti

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Il Comune di Messina trattiene lo stipendio a cinque dipendenti perché assenti ingiustificati a causa della mancanza del green pass: è questo il contenuto del provvedimento firmato dal Direttore Generale di Palazzo Zanca, Federico Basile, in applicazione della normativa nazionale anti-covid.

Il provvedimento – “Trattenuta sulla retribuzione mensile per assenza ingiustificata per mancanza di green pass ai sensi del D.L. n.127/2021. Diversi dipendenti” – è stato pubblicato nelle scorse ore e fa riferimento ad assenze registrate dal 15 ottobre 2021 – giorno in cui è entrato in vigore il green pass obbligatorio per i lavoratori – fino alla data del 31 ottobre 2021.

La misura è stata presa in virtù di quanto previsto dall’articolo 1, comma 6 del Decreto Legge n.127/2021: «Il personale di cui al comma 1, nel caso in cui comunichi di non essere in possesso della certificazione verde COVID-19 o qualora risulti privo della predetta certificazione al momento dell’accesso al luogo di lavoro, al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nel luogo di lavoro, è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione della predetta certificazione e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro. Per i giorni di assenza ingiustificata di cui al primo periodo non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominati».

(307)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.