Dal politico all’ “uomo di strada”. L’auto blu all’asta diventa alla portata di tutti

autobluÈ corsa all’ “auto blu” dopo la disposizione del premier Matteo Renzi, che nell’ambito dell’azione volta al contenimento dei costi nella Pubblica Amministrazione, lo scorso 12 marzo, aveva anticipato la vendita on-line di circa 100 vetture governative. La prima a essere messa all’asta su ebay è stata un’Alfa grigia 166 2.4 Jtd M-Jet del 2007, a partire da un prezzo base di 5 mila euro.

Si tratta praticamente di auto governative che sono state utilizzate dai ministeri di Interno, Giustizia e Difesa e che hanno accumulato già un consistente chilometraggio: circa 126 mila chilometri.

In tutto sono 151 quelle che si possono visionare nello store online aperto dal Governo —  http://stores.ebay.it/Le-Auto-Blu-del-Governo — proprio per procedere alla vendita.

Sulla pagina ebay è specificato che le auto in asta non sono più necessarie a fini istituzionali e che il Governo per eliminare costi di custodia e  gestione superflui ha preso questa decisione. Ce n’è per tutti i gusti: dalle Alfa, alle Lancia Thesis, alle Volkswagen, Jaguar, Audi e Citroen e altre ancora. I costi di partenza variano in base alla tipologia di vettura dagli oltre 3 mila euro agli oltre 18 mila euro.

L’idea di metterle in vendita su ebay nasce dal desiderio di raggiungere una maggiore utenza e di creare un rapporto diretto e trasparente — tramite gli strumenti digitali — tra Amministrazione e cittadini.

E per quanto riguarda le “auto blu” certo la Sicilia detiene un primato negativo, tra le regioni d’Italia ad averne il maggior numero. Da un recente monitoraggio della Formez (Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle P.A.) risulta che il parco auto della Sicilia è il più nutrito, circa 801 unità, seguito dalla Campania con 539. Lo stesso monitoraggio informa però che, in Italia, dal 2010 ad oggi, le “auto blu” da 11.900 si sono ridotte a 6.200, passando così da una spesa di 1 miliardo e 38 milioni a 900 milioni, e per il biennio 2014-2016 è previsto un ulteriore risparmio che dovrebbe far abbassare i costi a 600 mila euro.

Intanto su ebay si scatenano le offerte a chi riuscirà ad aggiudicarsi la migliore auto governativa, ora a portata di cittadino.  

 

(70)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *