Dal lotto alle slot machine, stop al gioco a Messina: cosa dice l’ordinanza De Luca

Foto di slot machine - Gioco d'azzardoStop al gioco a Messina. Con la nuova ordinanza targata De Luca, firmata e pubblicata, è stata disposta la sospensione dei giochi a premi come lotto, 10, slot machine e gratta e vinci a partire dalle 21.00 di oggi, martedì 17 marzo. Il documento, insieme al testo riguardante le attività di volontariato, rientra tra le misure di contenimento del coronavirus adottate nella città dello Stretto negli ultimi giorni.

Il sindaco di Messina, Cateno De Luca, le aveva già annunciate ieri e oggi le nuove ordinanze sono sul tavolo, firmate e pubblicate sull’albo pretorio. Con i nuovi documenti, l’Amministrazione intende, da un lato, porre dei limiti al gioco ed evitare così che locali come i tabaccai (che figurano tra i negozi che possono restare aperti secondo il decreto dell’11 marzo) siano troppo affollati; dall’altro lato mira invece ad assicurare lo svolgimento delle attività di volontariato in tutta sicurezza.

«Con tali provvedimenti – spiega il sindaco Cateno De Luca, adotteremo ulteriori misure di contrasto alla diffusione del coronavirus, come la sospensione dei gioco a premi come lotto, 10, slot machine o gratta e vinci. Per quanto concerne invece le attività di inclusione sociale – specifica –, continueranno ad essere garantire, ma secondo le disposizioni richiamate dal decreto governativo che invita a mantenere la distanza di sicurezza, disinfettare mani e superfici, evitare abbracci e strette di mano, ventilare i locali di accoglienza e distribuire i pasti non oltre le ore 18.30. Faccio appello alla responsabilità dei volontari, affinché con raziocinio, continuino ad offrire il proprio servizio ai più bisognosi».

Cosa dice l’ordinanza sul gioco a Messina

Nello specifico l’ordinanza sindacale firmata da Cateno De Luca dispone che: «Negli esercizi per i quali è consentita l’apertura, nei cui locali si svolgono attività miste (ad esempio tabacchi) sono autorizzati a svolgere esclusivamente le attività consentite dal D.P.C.M. 11 marzo 2020, e hanno l’obbligo della sospensione immediata di tutte le tipologie di gioco lecito che prevedono vincite in denaro (a titolo esemplificativo e non esaustivo new slot, gratta e vinci, 10 e lotto, etc.)».

Quali sono le sanzioni per i trasgressori

Per chi viola l’ordinanza è prevista una multa che può essere compresa tra un minimo di 25 euro e un massimo di 500 euro. È disposta, inoltre, la sospensione dell’attività per il periodo di durata dell’ordinanza.

(945)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *