Da domani la lista dei commercianti “no racket”. Addiopizzo ai consumatori: «Sosteniamo chi denuncia»

addiopizzoLa prima lista di commercianti, imprenditori e liberi professionisti aderenti alla campagna “Pago chi non paga” sarà presentata martedì 27 maggio, alle10.00, al Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca.

La campagna di consumo critico di Addiopizzo, nata a Palermo nel 2006 dove oggi conta su più di 800 attività commerciali, successivamente diffusa anche a Catania a partire dal 2010, oggi è presente anche a Messina.

«In questi anni Magistratura e Forze dell’Ordine — si legge in una nota del Comitato Addiopizzo — sono state impegnate, ottenendo numerosi successi investigativi, nella repressione delle organizzazioni mafiose in particolare nella lotta al pizzo. Numerosi sono stati anche i moniti del Procuratore della Repubblica Lo Forte e del Questore Cucchiara, rispetto alla portata e al radicamento delle pratiche estorsive, pizzo e usura. Per la prima volta nella nostra città — prosegue il comunicato —, nonostante una comune sottovalutazione del fenomeno, un gruppo seppur iniziale di commercianti si espone dichiarando pubblicamente di non pagare il pizzo».

A questi commercianti, imprenditori e liberi professionisti il 27 maggio sarà consegnata la vetrofania del consumo critico alla presenza delle Autorità civili e militari. L’opera di coinvolgimento e consapevolezza del Comitato a Messina, però, non si arresta e si rivolge anche ai consumatori. Addiopizzo, infatti,  invita tutti i cittadini ad aderire alla campagna: «Ad oggi — conclude la nota — le adesioni sono più di mille. Cittadini che si impegnano ad acquistare negli esercizi commerciali aderenti dimostrando così vicinanza e sostegno nei confronti di chi denuncia il pizzo».

(60)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *