“Cura Italia”. Bonus INPS da 600 euro: chi può richiederlo, come e da quando

logo dell inps su una vetrataIl decreto “Cura Italia” ha introdotto un bonus inps da 600 euro per le Partite IVA e i lavoratori autonomi. La domanda per ottenerlo può essere presentata a partire da domani, mercoledì 1 aprile, online o attraverso un contact center apposito. Vediamo come funziona, chi può richiederlo e come. La misura, si ricorda, rientra tra i provvedimenti di sostegno economico improntati per sostenere i cittadini durante la crisi dovuta al coronavirus.

Tra le misure di sostegno pensate per aiutare gli italiani a fronteggiare la chiusura quasi totale del Paese a causa dell’epidemia Covid-19, figurano sostegni per le famiglie, le imprese, i lavoratori dipendenti, le partire IVA e i lavoratori autonomi. In particolare, a partire da domani sarà possibile richiedere all’Inps un bonus da 600 euro – un’indennità che non contribuisce alla formazioni del reddito – per le ultime due categorie.

Per poter presentare domanda e ottenere il bonus Inps da 600 euro (e gli altri bonus inseriti nel decreto “Cura Italia”) occorre avere uno dei seguenti codici: PIN dispositivo Insp, Spid, Cie, Cns. In alternativa, le partire Iva o i lavoratori che ne siano sprovvisti possono attivare già da ora un PIN semplificato (attraverso una procedura che spiegheremo più in basso.

Vediamo, passo passo, come ottenere, in caso di necessità, il PIN semplificato, come fare domanda all’Inps per il bonus da 600 euro, chi può ottenerlo e a partire da quando.

Pin semplificato: come attivarlo

Richiedi PIN semplificato sito INPS - bonus lavoratori autonomi

Il Pin semplificato è un codice che si può utilizzare per accedere al sito dell’Inps e presentare domanda per il bonus da 600 euro, così come per il bonus baby sitter.

Si può ottenere online tramite il sito dell’Inps o tramite contact center.

Online

Per avviare la procedura di ottenimento del Pin semplificato online basta collegarsi al sito Insp attraverso il servizio “Richiesta Pin”. Da qui basterà cliccare sul pulsante “Richiedi Pin”.

Una volta completata la procedura verrà inviata per sms o e-mail la prima parte del codice da usare per autenticarsi e presentare la domanda online per la richiesta del bonus da 600 euro destinato a lavoratori autonomi e partite IVA.

Contact Center

È possibile richiedere il Pin semplificato anche per telefono, contattando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) o il 06164164 (a pagamento da cellulare).

Una volta completata la procedura verrà inviata per sms o e-mail la prima parte del codice da usare per autenticarsi e presentare la domanda online per la richiesta del bonus da 600 euro destinato a lavoratori autonomi e partite IVA.

La prima parte del PIN dovrebbe arrivare entro 12 ore. Se ciò non dovesse accadere è possibile contattare il Contact Center.

Come presentare domanda per il bonus Inps da 600 euro

Guida domanda bonus 600 euro INPS - Step 01

Una volta ottenuto il Pin Semplificato (o se si è in possesso di PIN, SpID, Cei o CNS) è possibile accedere al portale MyINPS. Ecco come procedere:

  • Effettuare il login al portale MyINPS;
  • Cercare nella casella di ricerca “domande per prestazioni a sostegno del reddito” e cliccare sulla casella corrispondente;
  • All’apertura della nuova finestra, andare su “Indennità Covid-19”.

A chi è rivolto il bonus Inps da 600 euro

Guida domanda bonus 600 euro INPS - Step 03

Il bonus inps da 600 euro, previsto dalle misure contenute nel “Cura Italia”, è destinato a:

  • liberi professionisti titolari di partita Iva attiva al 23 febbraio;
  • lavoratori con rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi al 23 febbraio;
  • lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato involontariamente il loro rapporto tra il 1 gennaio 2019 e il 17 marzo 2020 che non abbiano pensione né, alla data del 17 marzo, alcun rapporto di lavoro dipendente;
  • operai agricoli a tempo determinato;
  • lavoratori dello spettacolo che non siano non titolari di rapporto di lavoro dipendente al 17 marzo.

Non può fare domanda chi prende la pensione o usufruisce del reddito di cittadinanza.

Da quando si può presentare domanda

È possibile presentare domanda per il bonus da 600 dell’Inps a partire da domani, mercoledì 1 aprile 2020, attraverso il portale dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Il link per avviare la procedura è questo. Attualmente la pagina contiene semplicemente un avviso che recita: «Si informa che le domande per usufruire della prestazione “indennità 600 euro” potranno essere presentate a partire dal primo aprile 2020. Da quella data è possibile accedere direttamente da qui».

Aggiornamento del 14 aprile 2020

Dal 14 aprile l’accesso ai servizi telematici dell’INPS è contingentato, dal lunedì al venerdì, in base ai seguenti orari giornalieri:

  • dalle ore 8 alle ore 16 i servizi saranno disponibili per Patronati e Intermediari abilitati, che potranno operare secondo le consuete modalità di accesso;
  • dalle ore 16 alle ore 8 i servizi saranno disponibili per i cittadini, che potranno operare utilizzando le credenziali di accesso attualmente disponibili.

Accesso libero sabato e domenica.

(3127)

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *