Covid, l’auspicio di Musumeci: «Vaccino per tutti i siciliani entro giugno»

fiala e siringa per il vaccino anti covid (o coronavirus)Fare il vaccino anti-covid a tutti i siciliani entro maggio o al massimo giugno: è questo l’auspicio del presidente della Regione Nello Musumeci, il quale, in una recente intervista, ha affermato che inizialmente la Sicilia dovrebbe ricevere una prima dotazione di 141mila dosi destinate al personale sanitario e alle persone maggiormente a rischio.

A partire da gennaio, infatti, le regioni italiane dovrebbero iniziare a ricevere le prime dosi di vaccino, gradualmente, per arrivare nel minor tempo possibile e consentire a tutti i cittadini – che vogliano farlo – di vaccinarsi contro il coronavirus. «La consegna dei vaccini anti Covid nelle regioni sarà graduale – ha dichiarato in proposito il Governatore della Sicilia durante un’intervista a SkyTg24. Noi dovremmo riceverne come prima dotazione 141mila dosi per sottoporre subito al trattamento il personale sanitario quello “in trincea”, maggiormente esposto al contagio, le persone anziane e quelle fragili».

Secondo il piano nazionale, ha poi specificato Musumeci, entro l’estate tutta la popolazione italiana dovrebbe essere vaccinata contro il coronavirus. «Se si manterrà il cronoprogramma stabilito del Governo centrale – ha concluso il Presidente della Regione Siciliana – credo che entro maggio o giugno si possa completare il trattamento per tutti i cinque milioni di siciliani».

(230)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *