Covid. Anche in Sicilia medici di base e pediatri possono eseguire i tamponi rapidi

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Forse non tutti lo sanno, ma anche in Sicilia è possibile, in linea con quanto previsto dalle disposizioni nazionali, sottoporsi ai tamponi rapidi per la diagnosi del covid (o ad altri test di sovrapponibile capacità diagnostica) anche dal medico di base o dal pediatra di libera scelta. Lo hanno sancito le recenti ordinanze Musumeci a seguito degli accordi siglati con i sindacati.

La normativa stabilisce che «i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta supportano le Asp del Servizio sanitario regionale per tutto il periodo emergenziale, nella gestione dei pazienti Covid-19 positivi o sospetti tali, effettuando i tamponi antigenici rapidi o di altro test di sovrapponibile capacità diagnostica a specifiche categorie di soggetti».

Inoltre, secondo l’ordinanza firmata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci il 18 febbraio 2021, le ASP potranno avvalersi degli elenchi del Policlinico di Messina per la ricerca del personale da destinare alla campagna di screening sul coronavirus: «Al fine di sopperire a eventuali carenze di personale da impiegare nell’emergenza epidemiologica – si legge nel testo – sia presso le USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) sia presso i presidi ospedalieri, le Aziende del Sistema Sanitario Regionale possono avvalersi degli elenchi di disponibilità del personale medico e sanitario predisposti dal Policlinico di Messina».

A questo link l’ordinanza completa.

(317)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.