Covid, a Messina fondi statali per la gestione dei flussi migratori

controlli sul coronavirus ai migranti che sbarcano in sicilia: ordinanza musumeciMessina, Porto Empedocle, Pozzallo, Caltanissetta, Vizzini, Siculiana, Augusta, Lampedusa e Linosa: sono questi i 9 comuni della Sicilia cui il Ministero dell’Interno erogherà 375mila euro per sostenere le esigenze legate alla gestione dei flussi di migranti in tempo di covid.

È stato pubblicato ieri, giovedì 18 febbraio, in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Viminale che stabilisce i criteri e le modalità di gestione e di rendicontazione del contributo statale di 375mila euro che andrà a ciascuno dei 9 comuni sopraelencati per fronteggiare le necessità legate al contenimento della diffusione del coronavirus e a garantire la regolare gestione, anche sul piano sanitario, dei flussi migratori.

Nello specifico, i fondi dovranno essere utilizzati «per esigenze connesse al contenimento della diffusione del covid-19. Tale contributo – si legge nel decreto del Ministero dell’Interno – è finalizzato alle prestazioni di misure di assistenza, anche sanitaria, nei confronti dei migranti nonché alla realizzazione di interventi, anche di natura strutturale, e di attività connesse alla presenza di migranti nel territorio nazionale».

Il documento stabilisce, inoltre, che «i comuni dovranno presentare al Ministero dell’Interno, entro il prossimo 28 febbraio 2021,  un piano dettagliato degli interventi e, entro il 31 luglio 2021, un rendiconto corredato da una relazione che illustra le risorse finanziarie utilizzate e i risultati raggiunti».

(78)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *