Costi contenuti per i funerali. Ialacqua: «Soluzioni per andare incontro ai cittadini»

cimiteroL’assessore comunale all’ambiente con delega ai cimiteri, Daniele Ialacqua, ha inviato una nota al dirigente del dipartimento Cimiteri, Domenico Manna, al fine di avviare le procedure di consultazione con le agenzie funebri per stipulare una convenzione, come già avvenuto in vari  comuni italiani ˗ Milano, Roma, Bergamo, Novara, ecc. ˗ allo scopo di prevedere il cosiddetto ”funerale calmierato”, ovvero l’espletamento di un funerale a costi contenuti, garantendo soltanto servizi essenziali.

Ialacqua ha inoltre sollecitato il dirigente a effettuare una ricognizione dei costi dei servizi cimiteriali forniti dal Comune (tariffe concessioni aree, costi concessione tumuli, celle, interventi e lavori di polizia mortuaria, tumulazioni, estumulazioni, ecc.) per effettuare una comparazione dei costi con altri comuni e verificare l’opportunità di calmierarli, laddove si accertassero tariffe superiori alla media, compatibilmente con le spese della complessiva gestione dei servizi cimiteriali cittadini e dello stato di pre-dissesto in cui si trova l’Ente comunale.

«In tempi di crisi – sottolinea Ialacqua – anche le spese funerarie, così come si ricava da indagini campionarie di associazioni consumeristiche, possono pesare in maniera significativa sui bilanci delle famiglie. È necessario dunque  provare a individuare soluzioni che possano  andare incontro ai cittadini in un momento economico così difficile, garantendo a costi contenuti funerali dignitosi. È  inoltre necessario sollecitare la necessità di evidenziare sia tramite il sito internet www.cimiterimessina.it  che gli altri mezzi di comunicazione, che per coloro che intendono avvalersi della cremazione i costi, già contenuti, possono essere ulteriormente ridotti con l’utilizzo di una bara in legno naturale, non verniciata o smaltata, e senza cassa interna zincata».

(62)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *