Coronavirus, Razza: «Cinque migranti positivi all’hotspot di Messina»

Foto del quartiere BisconteLo ha riportato stamattina alle 12.13 SkyTg24, l’assessore alla Salute della Regione Siciliana Ruggero Razza avrebbe annunciato la chiusura dellhotspot di Bisconte, a Messina, perché lì cinque migranti sarebbero risultati positivi al coronavirus.

Riflettori ancora puntati sul centro di prima accoglienza per migranti di Messina. A parlarne e invocarne la chiusura, questa volta, sarebbe l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza che in una nota riportata da SkyTg24 avrebbe affermato: «Cinque migranti positivi a Messina. Saranno trasferiti e andrà immediatamente chiusa anche quella struttura, appena libera dai soggetti in quarantena. Il modello imposto sta implodendo. E nessuno pensi ancora alla tendopoli. Non si può fare».

L’hotspot di Bisconte, si ricorderà, è salito agli onori della cronaca – anche nazionale – nelle ultime settimane, a seguito della fuga di alcuni migranti lo scorso 15 luglio. Dopo gli eventi di quella sera, il sindaco Cateno De Luca aveva “disposto” la chiusura del Centro di prima accoglienza di Messina con un’ordinanza poi dichiarata nulla dal Prefetto Maria Carmela Librizzi. A motivare la decisione della Prefettura, un’“invasione di campo”, per così dire, perché la competenza in tema di migranti – e quindi delle strutture nate per ospitarli – è del Ministero dell’Interno e non dei sindaci.

Da ultimo, nei giorni scorsi, a seguito di una nuova fuga di cinque persone dall’Hotspot di Bisconte, il Primo Cittadino aveva nuovamente chiesto la chiusura della struttura annunciando che, se il governo non provvederà entro lunedì 10 agosto, la occuperà.

(358)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *