Coronavirus. In vigore il nuovo decreto: quali negozi sono aperti a partire da oggi

Riaprono librerie, cartolerie e altri negozi: è entrato in vigore oggi, martedì 14 aprile, il nuovo decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, che proroga la quarantena e le misure di contenimento del coronavirus fino al 3 maggio 2020 e dispone la ripartenza di alcune attività.

Era stato annunciato lo scorso venerdì, in diretta Facebook e a reti unificate sulla tv nazionale. A partire da oggi entra in vigore il nuovo decreto che cambia, leggermente, le regole per tutta Italia. La quarantena durerà ancora 19 giorni, fino a domenica 3 maggio, ma si allunga la lista delle attività, e in particolare dei negozi, che potranno riaprire al pubblico. A patto, chiaramente, che siano in grado di assicurare le misure di sicurezza necessarie a limitare la diffusione del Covid-19, a partire dalla distanza di almeno un metro tra le persone presenti.

In particolare, nell’elenco dei negozi aperti secondo l’ultimo decreto di contenimento del coronavirus figurano: cartolerie; librerie; negozi di vestiti per bambini e neonati. Riaprono, inoltre, alcune attività produttive chiuse dal precedente decreto, come quelle riguardanti la silvicoltura ed utilizzo aree forestali e le organizzazioni e gli organismi extraterritoriali. Rimane consentito, come lo era prima, fare acquisti su internet di qualsiasi tipo di prodotto.

Coronavirus: quali negozi sono aperti

Ma vediamo, nel dettaglio, l’elenco dei negozi e quello delle attività produttive aperte a partire da oggi, martedì 14 aprile, per effetto del decreto di contenimento del coronavirus dell’11 aprile.

  • Ipermercati;
  • Supermercati;
  • Discount di alimentari;
  • Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari;
  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati;
  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici;
  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2);
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4);
  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico;
  • Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari;
  • Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione;
  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
  • Farmacie;
  • Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica;
  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati;
  • Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale;
  • Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici;
  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia;
  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento;
  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione;
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono;
  • Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici;
  • Commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria;
  • Commercio al dettaglio di libri;
  • Commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati.

Servizi per la persona

  • Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia;
  • Attività delle lavanderie industriali;
  • Altre lavanderie, tintorie;
  • Servizi di pompe funebri e attività connesse

Quali attività produttive sono aperte

coronavirus: attività aperte dal 14 aprile con dpcm, decreto dell'11 aprile 2020

coronavirus: attività aperte dal 14 aprile con dpcm, decreto dell'11 aprile 2020

coronavirus: attività aperte dal 14 aprile con dpcm, decreto dell'11 aprile 2020

(3300)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *