Coronavirus, in Sicilia ricoveri sotto quota mille. Razza: «Dato incoraggiante»

ruggero razza, assessore alla salute della regione siciliana«Oggi, dopo settimane difficilissime, il dato dei ricoveri covid in Sicilia scende sotto le mille unità» lo dicono i dati di ieri, domenica 21 febbraio 2021, e lo conferma l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, che lancia un monito ai cittadini: «Faccio appello alla responsabilità di ciascuno affinché non vengano vanificati gli sforzi ed i sacrifici che tutti abbiamo fatto».

Sono 989 le persone ricoverate negli ospedali della Sicilia a causa del coronavirus. Numero in discesa rispetto ai giorni scorsi. I nuovi positivi registrati ieri sono 411, 56 dei quali nella provincia di Messina. Soddisfatto, ma cauto, l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, che, in un post pubblicato sui social, invita i cittadini a non abbassare la guardia per non vanificare gli sforzi fatti finora.

«Oggi, dopo settimane difficilissime, il dato dei ricoveri covid in Sicilia scende sotto le mille unità – scrive l’esponente della Giunta Musumeci. Per carità, nulla da festeggiare, ma è un segnale certamente molto incoraggiante. Sappiamo che i comportamenti individuali producono effetti nella gestione della pandemia, per questo, a costo di essere noiosamente ripetitivo, faccio appello alla responsabilità di ciascuno affinché non vengano vanificati gli sforzi ed i sacrifici che tutti abbiamo fatto».

Nel frattempo, sabato 20 febbraio è iniziata la campagna vaccinale per gli over 80 in tutta la Sicilia. A sottoporsi al vaccino anti-covid, anche cinque “super nonni” 97enni.

(113)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *