Coronavirus in Sicilia: 42 casi in più in 24 ore, 4 a Messina. Il report

foto di fiala con tampone per il coronavirusSalgono ancora i casi di coronavirus in Sicilia. Nella giornata di ieri, giovedì 13 agosto, sono stati registrati 42 nuovi contagi, di cui 4 a Messina. Di contro, rimane grossomodo stabile il numero delle persone ricoverate negli ospedali dell’Isola – che diminuisce di una unità – e non è stato registrato nessun nuovo decesso. Vediamo, punto per punto, il report del Ministero della salute e dell’Istituto Superiore di Sanità.

Ieri, giovedì 13 agosto sono stati rilevati 42 nuovi casi in Sicilia. Di questi, 5 sono migranti. I nuovi contagi sono così suddivisi tra le province dell’Isola: 16 a Palermo, 8 a Ragusa, 5 a Siracusa, 4 a Catania, 3 a Caltanissetta, 2 ad Agrigento e, come anticipato, 4 a Messina. Quest’incremento fa salire il numero degli attuali positivi a 604, 556 dei quali si trovano in isolamento domiciliare. Sono poi 48 le persone ricoverate in ospedale per covid-19, 6 delle quali in terapia intensiva.

Sale quindi a 3.645 il numero dei casi di coronavirus totali registrati in Sicilia dall’inizio dell’epidemia, su 303.687 tamponi effettuati in totale (+2.046). Si mantiene stabile, a 284, il numero dei decessi totali.

Coronavirus in Sicilia, le nuove misure

La Sicilia rimane però la regione d’Italia con il più alto indice di contagio. Tra i nuovi casi degli ultimi giorni, diversi sono persone rientrate dalle vacanze all’estero. Per questo motivo, il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha disposto con un’ordinanza la quarantena e il tampone obbligatori per chi rientra da “paesi a rischio” quali la Spagna, Malta e la Grecia.

(1940)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *