Coronavirus. Capizzi diventa “zona rossa”. Il sindaco: «Che Dio ci assista»

Il Comune di Capizzi, in provincia di Messina, dalle ore 14 di oggi (domenica 3 gennaio) sarà “zona rossa” per dieci giorni.

Lo prevede un’ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Il provvedimento, preso d’intesa con l’assessore alla Salute Ruggero Razza, vista la relazione dell’Asp e sentito il sindaco, serve a salvaguardare la salute pubblica e contrastare la diffusione del Coronavirus.

Le misure restrittive resteranno in vigore fino alla mezzanotte di mercoledì 13 gennaio.

«Che Dio ci assista, raccomando massimo rispetto delle norme in maniera che a stretto giro torneremo più forti di prima». Questo il commento del Sindaco di Capizzi, Leonardo Giuseppe Principato Trosso.

Era stato proprio il primo cittadino del comune del messinese a parlare di zona rossa nella giornata di ieri. «La situazione relativa all’emergenza sanitaria si presenta piuttosto complessa. Allo stato abbiamo n. 73 positivi al tampone molecolare. Sono stati avviati i contatti con le autorità Regionale al fine dell’emissione dei provvedimenti che riterranno opportuni e necessari al fine del contenimento della diffusione del contagio nel nostro centro».
Il sindaco di Capizzi ha invitato, infine, i suoi cittadini al rispetto delle norme anti-covid.

«Si invitano i cittadini a voler osservare scrupolosamente le norme tutt’ora in atto nonchè i futuri provvedimenti tesi esclusivamente alla salvaguardia della pubblica incolumità».

(234)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *