foto delle valvole charlotte e delle maschere decathlon - airfactories

Coronavirus. A Messina nasce Air Factories, la piattaforma per i 3D makers di tutta Italia

Pubblicato il alle

3' min di lettura

I 3D makers  di tutta Italia si sono riuniti nella piattaforma AirFactories, idea nata a Messina per mettere in connessione ricercatori, aziende e startup, allo scopo di progettare e creare prototipi da utilizzare negli ospedali durante l’emergenza coronavirus.

La piattaforma no-profit Air Factories è una “fabbrica distribuita” che connette pubblico e privato, in tutta la Penisola. Attraverso il portale, gli ospedali di tutta Italia hanno la possibilità di individuare i maker più vicini, o che producono ciò di cui si ha più bisogno, per acquisire strumenti e tecnologie idonee ad affrontare l’emergenza sanitaria in atto. Inoltre, la piattaforma si presenta anche come luogo in cui innovare e proporre soluzioni alternative.

Questa nuova realtà è il frutto del coordinamento fra l’Università di Messina, l’incubatore d’imprese Innesta, lo spinoff Smartme.IO e la startup innovativa Neural, che hanno deciso di creare un luogo digitale dove raccogliere e coordinare tutti gli sforzi dell’ecosistema maker, così da dare un sostegno concreto nella gestione dell’emergenza coronavirus, in Sicilia e in tutta Italia.

Il supporto offerto dai membri della community non è però solo materiale (es. realizzazione componente), ma anche immateriale: è possibile infatti richiedere la progettazione o il miglioramento del sistema proposto. Tra gli strumenti prodotti si segnalano: Valvole Charlotte e Dave, Connettori AD Y e Visiere protettive.

Come funziona?

La piattaforma Air Factories raccoglie al suo interno i contatti di 3D makers provvisti di stampanti 3D e sparsi per tutta Italia e prevede la geo-localizzazione di tutte le macchine che danno disponibilità volontaria. L’azienda ospedaliera in emergenza potrà effettuare una call richiedendo uno specifico componente o sistema di emergenza.

A livello pratico, per i maker, il portale funziona come una libreria da cui è possibile scaricare i file dei modelli già testati positivamente così da fornire un supporto capillare al territorio.

Sei un maker, hai una stampante 3d e vuoi fornire il tuo supporto? Iscriviti ad Air Factories

I maker, provvisti di una stampante 3D che vogliano partecipare e dare il proprio supporto da qualunque angolo del Paese possono farlo semplicemente iscrivendosi alla piattaforma Air Factories.

La registrazione è semplicissima e va fatta attraverso questo link. Una volta completata la procedura, l’iscritto viene inserito nella lista e nella Mappa Mappa dei Maker di Air factories.

Per i medici, i poli ospedalieri e gli enti interessati

Medici, poli ospedalieri ed enti interessati al sostegno offerto dalla piattaforma possono richiederne il supporto del gruppo scrivendo all’indirizzo e-mail info@airfactories.org.

Messina e Air Factories

A Messina sono diverse le realtà iscritte, tra i primi ad aderire alla piattaforma e ad attivarsi per fornire il proprio supporto concreto, nella città dello Stretto, si segnala il Fablab Messina.

(1146)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.