Concorso Polizia Municipale a Messina: tutto pronto per la prova di preselezione

Foto di repertorio vigili urbaniTutto pronto per la prova di preselezione per l’assunzione di 46 nuovi agenti di Polizia Municipale a Messina. Il bando era stato reso pubblico pochi giorni fa e il prossimo venerdì i candidati dovranno sottoporsi al primo test che servirà a determinare il numero di ammessi alla prova successiva.

L’appuntamento per gli aspiranti nuovi vigili urbani di Messina è per venerdì 15 novembre alle 14.30, presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Messina, in Contrada Di Dio a Sant’Agata, per la registrazione dei partecipanti. Mentre alle 15.00 inizierà la prova vera e propria.

I candidati che intendano partecipare alla prova di preselezione dovranno presentarsi muniti di documento di riconoscimento in corso di validità. Durante lo svolgimento dell’esame non sarà consentito l’uso di manuali, testi normativi, appunti e supporti elettronici di alcun genere.

Il bando di concorso

Il bando di concorso pubblicato lo scorso 20 settembre. Si tratta di un concorso pubblico per titoli ed esami finalizzato alla copertura, a tempo pieno e determinato (per un periodo non superiore ad un anno) di Agenti di Polizia Municipale, categoria giuridica C – Posizione Economica C1, presso il Comune di Messina per il biennio 2019 – 2020, di cui:

  • 28 unità per l’anno 2019;
  • 18 unità per l’anno 2020.

Il bando è finalizzato ad assicurare il potenziamento dell’efficacia del Corpo di Polizia Municipale del Comune di Messina, relativamente ai servizi operativi.

Maggiori informazioni sono disponibili a questo link.

Prove di Esame

Le prove di esame del concorso per Vigili Urbani a Messina consisteranno in:

  • Una prova scritta di contenuto tecnico – professionale concernente la stesura di un atto o provvedimento inerente attività e materie di competenza della Polizia Municipale in relazione al programma d’esame;
  • Una prova orale, che verterà e consisterà in un colloquio individuale nel corso del quale i candidati saranno chiamati a rispondere a domande mirate ad accertare le loro conoscenze, la padronanza degli argomenti, la capacità di sviluppare ragionamenti. La prova orale si svolgerà in un locale aperto al pubblico di capienza idonea ad assicurare la massima partecipazione.

(1570)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *