Concorso Guardia di Finanza: selezione per 33 tecnici di soccorso alpino

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Per poter accrescere l’efficienza del servizio di soccorso alpino, la Guardia di Finanza ha indetto un concorso per selezionare 33 allievi finanzieri del contingente ordinario, che ricopriranno il ruolo di tecnici di soccorso alpino. Il concorso, che scade il 27 dicembre, prevede una prova scritta di cultura generale a risposta multipla e una prova fisica, per l’accertamento dell’idoneità psico-fisica, attitudinale e al servizio di soccorso alpino.

Al bando, pubblicato dalla Guardia di Finanza potranno partecipare tutti i cittadini italiani che hanno compiuto 18 anni e non abbiamo superato il 26° anno di età. Che possiedono, inoltre, il diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento della laurea.

Il concorso della Guardia di Finanza

Il concorso della Guardia di Finanza, rivolto a tecnici specializzati in soccorso alpino, prevederà – come abbiamo detto – anche dei test fisici. Una volta superata la prova scritta, i candidati dovranno superare tre prove obbligatorie:

  • marcia in montagna;
  • arrampicata in palestra di roccia;
  • sci alpino in pista.

L’ordine cronologico di queste prove sarà stabilito, tenendo conto delle esigenze organizzative e delle condizioni meteo. Ci sarà anche una prova facoltativa: la discesa in corda doppia.

Come partecipare

Per partecipare al concorso della Guardia di Finanza è possibile compilare la domanda sul portale GDF, seguendo le istruzioni. Ai fini della presentazione della domanda di partecipazione al concorso, i concorrenti, oltre a essere in possesso di un account di posta elettronica certificata (PEC), devono munirsi di uno dei seguenti strumenti di autenticazione:

  • Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Le istruzioni per il rilascio delle credenziali SPID sono disponibili sul sito ufficiale dell’Agenzia per l’Italia Digitale.
  • Sistema di identificazione digitale “Entra con CIE” con l’impiego della carta di identità elettronica (CIE) rilasciata dal Comune di residenza. Le modalità con le quali i candidati in possesso di una CIE possono autenticarsi ai servizi on line abilitati sono disponibili qui.

Ultimata la registrazione al portale, i candidati possono compilare il form della domanda di partecipazione, raggiungibile tramite la propria area riservata e concludere la presentazione seguendo la relativa procedura automatizzata.

A questo link il bando completo.

(135)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.