Concerto Jovanotti: viabilità, bus navette e divieti per sabato

jovanotti_concertoIn occasione del concerto di Jovanotti,  che si svolgerà allo stadio “S.Filippo” sabato 18, sono stati disposti provvedimenti viari: Dalle 8 di sabato 18 sino alle 5 di domenica 19, vigerà il divieto di sosta su entrambi i lati della ex S.S. 114, tra via Contesse e la strada Provinciale di collegamento con Santa Lucia sopra Contesse. Nella strada arginale di accesso al “Palasport S. Filippo” (via degli Agrumi), dalle 8 di domani, venerdì 17, sino alle 5 di domenica 19,  e comunque sino alla normalizzazione del transito veicolare e pedonale, su disposizione del Comando di Polizia Municipale, vigeranno il divieto di sosta su entrambi i lati e il divieto di transito  nel tratto compreso tra la via dei Gelsomini ed il plesso del Palasport, ad eccezione dei residenti, delle forze dell’ordine, dei mezzi di pronto soccorso e del personale impegnato nell’organizzazione della manifestazione o impiegato presso gli uffici presenti nelle strutture.

Dalle 8 di sabato 18 potranno accedere anche i veicoli che trasportano persone disabili non deambulanti (con sosta negli appositi spazi riservati siti all’interno delle aree di pertinenza dello stadio e delle aree di parcheggio gialla e del palasport/blu), degli autobus diretti all’interno delle aree di sosta del Palasport (parcheggio blu), dei motocicli che potranno accedere liberamente per raggiungere l’area di parcheggio loro riservata, e dei mezzi di servizio (con presidi della Polizia Municipale e con l’ausilio di personale della società organizzatrice, che dovrà provvedere alla collocazione di idonee barriere per l’interdizione al transito  e per l’indicazione delle aree di posteggio). L’accesso ai suddetti veicoli sarà possibile impegnando la ex S.S. 114, via Livatino, via dei Gelsomini ed una corsia lato nord, appositamente delimitata con barriere, della strada arginale di accesso al “Palasport S. Filippo”.  La ditta organizzatrice provvederà alla chiusura, dalle 8 di domani, venerdì 17,  alle 5 di domenica 19, dell’accesso alla strada arginale, nel tratto a monte dei varchi delle vie dei Gelsomini, delle Essenze e Noria. Sempre dalle 8 di venerdì 17 alle 5 di domenica 19, vigerà inoltre il divieto di transito veicolare, nel tratto a monte dello stesso Palasport, in direzione dello stadio.

Nella bretella dello svincolo S. Filippo, dalle 11 di sabato 18 alle 5 di domenica 19, sarà interdetto l’accesso in corrispondenza dell’intersezione con la ex S.S.114, con transenne metalliche e presidio della Polizia municipale, ad eccezione dei veicoli delle forze dell’ordine, di MessinAmbiente (per il servizio di raccolta rifiuti), di quelli in servizio di emergenza, taxi o con apposita autorizzazione. I veicoli privati che vorranno raggiungere le aree di parcheggio di pertinenza dello stadio, rossa, verde e gialla, fino alla loro saturazione, potranno accedervi nelle prime ore pomeridiane, dal percorso autostradale, con uscita allo svincolo S. Filippo, che  sarà chiuso, se necessario, ad avvenuta saturazione delle stesse aree, con ordinanza prefettizia.

Dalle 11 di sabato 18 alle 5 di domenica 19, saranno inoltre interdetti, ad eccezione degli autobus privati e dei taxi per il trasporto degli spettatori, la carreggiata in direzione di marcia monte-valle della bretella dello svincolo di S. Filippo a valle della rotatoria-valle dell’area di parcheggio rossa, e tutti gli accessi alla bretella stessa dalle aree di S. Lucia sopra Contesse. Saranno predisposti, a partire dalle ore 8 di sabato 18, varchi di filtraggio e indirizzamento, in prossimità delle aree di parcheggio, a cura della società organizzatrice e, per esigenze e su disposizione esclusivamente delle forze dell’ordine, l’apertura del varco all’altezza dell’area di parcheggio verde, tra le due carreggiate della bretella di collegamento allo svincolo.

Al termine del concerto i veicoli provenienti dalle aree di parcheggio verde, gialla e rossa, dovranno immettersi nello svincolo San Filippo, direzione tangenziale, con chiusura al transito veicolare della rotatoria a monte dell’area rossa, mentre la bretella in direzione monte-mare sarà fruibile esclusivamente dagli autobus privati, mezzi di soccorso e forze dell’ordine. Il pubblico che dovrà prelevare il proprio veicolo nell’area di parcheggio rossa sarà obbligato ad impegnare l’apposito sottopassaggio di collegamento.

Dalle 8 di sabato 18 alle 5 di domenica 19, vigeranno i divieti di sosta e di transito nella strada fra la bretella di collegamento dello svincolo e la S. P. Santa Lucia. E’ previsto il collegamento con lo stadio degli autobus navetta dell’Atm, dall’area Zir – capolinea Gazzi, con fermata in via Sacra Famiglia, nel tratto compreso tra la ex S.S. 114 e l’intersezione con  via Livatino, dove è stata istituita l’area di sosta per consentire la discesa dei passeggeri. Gli autobus privati, provenienti dal circuito autostradale, sia da sud che da nord, accederanno dalla tangenziale percorrendo lo svincolo S. Filippo e la sua bretella, in direzione monte mare, attestandosi nel tratto a valle della rotatoria-valle dell’area di parcheggio rossa, ad una distanza di almeno 5 metri l’uno dall’altro per motivi di sicurezza, come prescritto dal Comando dei Vigili del Fuoco, fino al termine del concerto per il successivo imbarco.

Ad avvenuta saturazione del tratto stesso gli autobus dovranno attestarsi lungo la strada di collegamento fra la bretella dello svincolo e la S. P. Santa Lucia. E’ stata inoltre istituita un’area di sosta riservata ai taxi in servizio pubblico, all’interno dell’area di parcheggio rossa, nello slargo in corrispondenza del sottopasso.  Infine, sempre dalle 8 di sabato 18 alle 5 di domenica 19, vigerà il divieto di transito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 t. nella ex S.S. 114,  via Celi/via Tairmina, via U. Bonino  e via La Farina, in tutto il tratto compreso tra la rotatoria Alfio Ragazzi di Tremestieri ed il viale Europa, che, per proseguire la marcia, dovranno immettersi negli svincoli autostradali “Centro” o “Tremestieri”.

È stato, inoltre, organizzato un servizio di navette bus e tram, curato dall’Azienda Trasporti Messina, in collaborazione con il Comune. Le navette bus saranno operative dalle 9 alle 21, e dalle 24 sino a fine servizio. Il tram sarà operativo sino alle 2.30.

È previsto un biglietto di 1,70 euro che comprende  la sosta delle autovetture nei parcheggi comunali (Annunziata, Cavallotti, Zaera) e la corsa andata/ritorno con il tram sino al capolinea Bonino dove si troverà la navetta bus per il concerto, al costo di 2 euro, sempre andata e ritorno.

La vendita dei tagliandi sarà effettuata nei pressi della stazione ferroviaria e degli approdi dei traghetti privati, dove sosteranno alcuni scuolabus adibiti per l’occasione, e ai parcheggi Zaera, Cavallotti, Annunziata e al capolinea Bonino della linea tranviaria. Per informazioni e/o notizie utili 0902285266 , www.atmmessina.it.

Per motivi di ordine e sicurezza ed a tutela della incolumità pubblica, con ordinanza del sindaco, Renato Accorinti, è stato disposto il divieto di vendita di alcolici.

Il provvedimento vieta la vendita e/o somministrazione, ovvero la cessione a terzi a qualsiasi titolo, di bevande alcoliche, superiori a 5°, all’interno dello stadio e in tutti gli esercizi pubblici ricadenti nel raggio di 500 metri dallo stesso impianto sportivo. I titolari ed i gestori delle attività di commercio e artigianali, anche ambulanti, su area pubblica, sono responsabili della corretta applicazione dell’ordinanza sindacale.

Il sindaco Renato Accorinti, inoltre, ha firmato un provvedimento urgente per la tutela della sicurezza urbana, in relazione al contrasto del fenomeno della compra-vendita abusiva di biglietti all’esterno dello stadio San Filippo, cosiddetto “bagarinaggio”, in occasione del concerto Jovanotti. L’ordinanza sindacale dispone il divieto, per sabato 18, al di fuori delle biglietterie e delle agenzie autorizzate e nel raggio di 3 km dalla perimetrazione esterna dello stadio comunale “San Filippo”, di compra-vendita di biglietti per il concerto.

L’inosservanza della disposizione è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra 25 e 500 euro, a norma dell’art. 7 bis/ 1° comma del D.Lgs. n. 267 del 18.8.2000. Alla violazione amministrativa consegue, ai sensi della Legge 689/1981, il sequestro dei biglietti oggetto della transazione, nonché di quelli eventualmente ancora posseduti e del denaro costituente il provento dell’attività illecita.

(370)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *