Comunicare il cibo: così il messinese Pasquale Arria ha fatto fortuna a Milano

Se la vostra passione è il cibo allora sicuramente avrete visto uno show o un programma collegato a Realize Networks e inconsapevolmente avrete quindi contribuito alla fortuna di un messinese che, circa dieci anni fa, ha creato questa agenzia che macina un successo dietro l’altro. Stiamo parlando di Pasquale Arria che, lasciata Torre Faro, Messina e l’attività di famiglia, decide di trasferirsi a Milano e fondare Realize Networks: un “talent agency” specializzata nel settore food.

La sua azienda ha chiuso in modo strepitoso il 2018 e le previsioni per il 2019 non sono affatto male. Secondo dailyonline.it, magazine web focalizzato sul mondo del marketing e della comunicazione, Realize Networks ha chiuso l’anno appena trascorso con un +135% di fatturato e le stime (cioè i guadagni previsti) per il 2019 dicono che l’azienda accrescerà del 50% i propri utili.

Un biennio ricco di soddisfazioni quindi per l’agenzia creata da Pasquale Arria che, qualche settimana fa, ha inaugurato una nuova sede a Milano e ha allargato lo staff per sviluppare e migliorare i propri servizi.

Il successo di Pasquale però non nasce dal nulla. Nell’aprile del 2002 decide di lasciare Messina e di trasferirsi a Milano. «Ho sempre avuto la passione della musica e questa passione mi ha portato a scoprire cosa ci fosse dietro ad un cantante o un gruppo musicale – ci racconta. Le risposte le ho trovate a Milano, dove ho iniziato a scoprire questo mondo lavorando per una società che organizzava eventi: non avevo nessun contatto nell’industry musicale all’epoca e mi sembrava il modo giusto per iniziare a capire come funzionasse questo business».

“La crisi crea opportunità”

messinese Pasquale Arria a capo di Realize NetworkDopo sei anni di lavoro da dipendente, la svolta per Pasquale arriva, paradossalmente, con la crisi del 2008. «Venendo da una famiglia di artigiani nel settore food, ho sempre voluto avere qualcosa di mio» ci rivela. E così, dopo essere stato licenziato a causa dell’ennesimo taglio al personale decide, con una buona dose di incoscienza, di fondare Realize Networks, mettendo a frutto le competenze e le conoscenze accumulate nei primi anni di lavoro nel capoluogo lombardo. Sposta il proprio raggio di azione dalla musica alla tv e, dopo aver preso in subaffitto una scrivania dai suoi ex datori di lavoro, inizia a curare l’immagine di giovani conduttori, comici, attori, sceneggiatori, autori e registi.

Realize Networks: comunicare il cibo in modo vincente

Oggi Realize Networks è un’agenzia specializzata in prodotti multimediali che ruotano intorno al mondo del cibo. L’azienda cura l’immagine di – si legge sul sito – “oltre 30 Talent (chef, foodblogger, influencer e personaggi del mondo dello spettacolo) e si occupa di gestire oltre 90 profili social, con una fanbase totale di 6.2 milioni di utenti e una copertura mensile complessiva di 45 milioni. Inoltre Realize Networks vanta collaborazioni con le più importanti reti televisive e gruppi editoriali nazionali”. Tra i nomi più illustri della sezione “Talents” troviamo, fra gli altri, Bruno Barbieri, Chiara Maci e Damiano Carrara.

«Il cibo ha sempre fatto parte della mia vita, ma in modo del tutto casuale – ammette Pasquale. Sono nato in una famiglia di panettieri e rosticcieri, mestieri oggi molto in voga nel settore dello spettacolo e dell’intrattenimento televisivo legato al cibo». Un collegamento evidente, ma non cercato, confessa.

Messina: una città speciale che resta nel cuore

Come tante persone che hanno deciso di lasciare Messina, anche Pasquale ha un rapporto di amore e odio con la nostra città: «Quando la vivo mi fa rabbia, ma quando ci sto lontano per troppo tempo, devo raggiungerla subito, perché è l’unico posto che mi mette serenità». Ci dice ancora Pasquale: «Mi piacerebbe vedere Messina trionfare come merita: è una città speciale che ha sofferto e che ancora non vedo riprendersi come mi piacerebbe, ma sono contento perché sento nell’aria un cambiamento, e questo mi fa un enorme piacere».

Passione e comunicazione: la ricetta per valorizzare al meglio la cucina messinese

Visto che il settore in cui opera Pasquale è il cibo, gli chiediamo “la ricetta” (è proprio il caso di dirlo) per valorizzare una delle nostre eccellenze, ovvero la cucina messinese. Pasquale non ha dubbi: «Oggi nel mondo del food ci vuole ricerca, passione e comunicazione: non puoi cucinare bene dentro le mura della tua cucina, devi uscire e dire cosa fai, quali materie prime utilizzi, dove le trovi, devi rivisitare le vecchie tradizioni. Mi riempie di orgoglio sapere che due bakery chef messinesi come Tommaso Cannata e Francesco Arena stanno portando fuori dai confini della città dello Stretto le nostre specialità, ma ovviamente solo loro non bastano. Abbiamo bisogno di Chef, di pastry chef, piccoli produttori di materie prime, che vadano in giro a spiegare cosa facciamo: è molto importante per valorizzare la nostra tradizione. Un’idea potrebbe essere quella di creare delle vere e proprie rassegne in città, dove poter invitare giornalisti e influencer».

Una ricetta quindi che comprenda cucina e comunicazione: una sfida da cogliere e che, con passione, impegno e costanza, può portare a grandi successi.

(4048)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *