Messina - AroundMe

Clima, tempo libero e salute: Messina vista dalla classifica del Sole24Ore

Pubblicato il alle

3' min di lettura

28esima per il clima, ma 64esima e 75esima, rispettivamente, per quel che riguarda il tempo libero e la salute: sono questi i risultati ottenuti da Messina nella classifica del Sole24Ore che esamina la qualità della vita negli ultimi 10 anni, tra il 2008 e il 2018, nelle 107 province d’Italia.

E Messina, così come la maggior parte delle città del Sud, porta a casa un punteggio non entusiasmante ma che non rappresenta certo una novità. Sebbene il clima, e le temperature che raramente scendono al di sotto dei 3°, le permettano di posizionarsi 28esima in quest’ambito, i restanti indicatori la danno sconfitta. Spunta però qualche dato interessante.

Per quel che riguarda il tempo libero (la cui infografica pubblicata sul sito del Sole24Ore presenta un’Italia letteralmente divisa a metà, con nelle regioni più a Sud punteggi classificati come “al di sotto della media”), Messina è, lo ripetiamo, 75esima, con un punteggio di 175,9 che la fa posizionare nei punti più bassi della classifica. A colpire maggiormente è il dato relativo al basso numero di agriturismi (qui Messina è addirittura 95esima), che fa il paio con l’80esima posizione per quel che riguarda la presenza di ristoranti e bar e l’esigua percentuale di tempo libero dedicata alle attività sportive (86esima posizione).

Stupisce, di contro, il dato relativo alla quantità di librerie presenti sul territorio provinciale che fanno posizionare Messina 38esima per numero di esercizi commerciali di questo tipo ogni 100mila abitanti (comunque sotto la media). Numeri che colpiscono soprattutto se si considerano le percentuali relative alla lettura in Sicilia, da anni al di sotto della media nazionale. Lo stesso dicasi per i concerti.

Passando alla classifica riguardante la salute, Messina si colloca 64esima (più o meno a metà classifica) in un’Italia che vede, nuovamente, una ripartizione abbastanza netta tra Nord e Sud, sebbene dei punti di eccellenza siano indicati anche nelle regioni meridionali. A colpire, qui, la quantità elevata di medici di base, pediatri e geriatri: la provincia dello Stretto è addirittura terza per numero di pediatri. Di contro è 106esima per quel che riguarda il consumo di farmaci per curare il diabete e si mantiene sul fondo della classifica, in generale, anche se si prendono in considerazione altre medicine, come quelle per curare l’asma o l’ipertensione.

Migliori notizie per quel che riguarda, infine, il clima. Qui a fare da padrona in Sicilia è Catania, che si posiziona terza, ma anche Messina scala la classifica accaparrandosi il 28esimo posto. In questo caso, la situazione si ribalta: le province del Sud collezionano punteggi al di sopra della media, mentre quelle del Nord si posizionano in fondo alla classifica.

In particolare, Messina si garantisce un punteggio di 609,7: è 16esima per quantità di ore di sole giornaliere; 6° nella categoria “giorni freddi” (ovvero sono pochi i giorni in cui le temperature scendono al di sotto dei 3°); 23esima per “brezza estiva”. A farla scendere in classifica sono però l’umidità (qui si tocca la 100esima posizione), le “raffiche di vento” e l’“indice di calore”.

Per avere un quadro più completo è possibile visualizzare le mappe interattive realizzate dal Sole24Ore: clima, salute e tempo libero.

(654)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.