Classifica delle città green: Messina perde 7 posizioni dal 2018

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Ancora non ci siamo. Messina è 91esima sui 104 capoluoghi di provincia italiani nella classifica delle città green “Ecosistema urbano 2019”. Scesa di ben 7 posizioni rispetto al 2018, la città dello Stretto colleziona tutta una serie di “no” in ambiti come quello della raccolta differenziata e del verde urbano.

I dati elaborati da Legambiente e Ambiente Italia e riportati oggi sul Sole24ore segnalano una Messina ancora troppo indietro per quel che riguarda i cinque indicatori presi in considerazione dallo studio: ambiente, acqua, aria, rifiuti e mobilità.

Esaminando la classifica tra il 2014 e il 2019 è possibile notare come Messina abbia iniziato a migliorare solo nel 2016 passando dal 104esimo gradino (l’ultimo) al 90esimo e guadagnando così un po’ di respiro. Il trend ascendente è poi proseguito fino a toccare il punteggio più soddisfacente e la posizione più “alta” (entro certi limiti), l’84esimo posto, nel 2016. Sebbene non fossero risultati esaltanti è difficile non leggerci un miglioramento. Miglioramento che sembra però toccare una battuta d’arresto. Oggi, infatti, Messina è di nuovo scesa nella classifica, scivolando al 91esimo posto.

classifica delle città green di ecosistema urbano, i dati di messina
© Sole24Ore

Vediamo, nel dettaglio i punteggi ottenuti da Messina tra il 2014 e il 2019 secondo le valutazioni di “Ecosistema urbano»:

  • 2014 – 101esima posizione;
  • 2015 – 104esima posizione;
  • 2016 – 90esima posizione;
  • 2017 – 90esima posizione;
  • 2018 – 84esima posizione;
  • 2019 – 901esima posizione.

Dati alla mano, è possibile notare, inoltre, come gli ambiti in cui Messina ha ottenuto un punteggio peggiore siano stati: la raccolta differenziata (98esimo posto); l’uso efficiente del suolo (98esimo posto); la presenza sul territorio di piste ciclabili (87esimo posto); il verde urbano (80esimo posto).

Insomma, per quel che riguarda la cura e la tutela del territorio, la città dello Stretto non sembra riuscire a raggiungere gli obiettivi che si era prefissata, soprattutto nell’ottica di una raccolta differenziata porta a porta che dovrebbe arrivare a breve a coprire tutto il territorio comunale (da lunedì, intanto dovrebbe estendersi a due nuove zone).

Meglio, invece, per quel che riguarda la qualità dell’aria: il livello di emissioni sembra mantenersi in generale al di sotto della media nazionale. E in questo senso Messina ha fatto ulteriori passi avanti portando in città una nutrita flotta di bus elettrici.

Sebbene rispetto al 2018 si registri un calo grossomodo in tutti gli ambiti presi in considerazione dalla classifica “Ecosistema urbano” di Legambiente e Ambiente Italia, non si può che segnalare il sostanziale miglioramento dei servizi riguardanti il trasporto pubblico locale e della mobilità, sempre a partire dal 2016. Anno, questo, che appare a prima vista come un punto di svolta.

La classifica delle città green siciliane secondo “Ecosistema urbano 2019”

In linea di massima si segnala, nella classifica generale di “Ecosistema urbano 2019” una top 20 dominata da città del Nord (con Trento, Mantova e Bolzano sul podio), mentre i capoluoghi di provincia del Sud tendono a collocarsi tutti (o quasi) nelle ultime posizioni.

Per quel che riguarda nello specifico la Sicilia, la classifica è la seguente:

  1. Agrigento (59esima nella classifica generale);
  2. Enna (63esima nella classifica generale);
  3. Caltanissetta (85esima nella classifica generale);
  4. Messina (91esima nella classifica generale);
  5. Trapani (97esima nella classifica generale);
  6. Palermo (100esima nella classifica generale);
  7. Ragusa (101esima nella classifica generale);
  8. Catania (102esima nella classifica generale);
  9. Siracusa (103esima nella classifica generale);

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito di Legambiente e su quello del Sole24Ore, dove è possibile consultare la mappa interattiva realizzata dal quotidiano nazionale.

(352)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.