Città sommersa dai rifiuti. Cardile: “Accorinti e Ciacci fanno orecchie da mercante”

Spazzatura Ponte Gallo ingresso tangenziale 4Non sono state sufficienti 8 richieste di intervento e neppure il sopralluogo dell’Assessore Ialacqua a Bordonaro per risolvere la problematica dello spazzamento e della raccolta dei rifiuti. Il consigliere comunale, Claudio Cardile, torna così per la nona volta sull’argomento.

“Certamente invece tutte queste lettere – afferma il consigliere Cardile −avranno indisposto qualcuno al punto che nonostante le rassicurazione e le “raccomandazioni” dell’Assessore ancora questa mattina a Bordonaro vi sono cumuli di rifiuti non rimossi da circa 10 giorni”.

“La cosa ancora più grave – sottolinea Claudio Cardile −è che nè il Sindaco e nè il Commissario Liquidatore di Messinambiente hanno mai risposto ad una delle mie richieste. È paradossale che 8 richieste di un Consigliere Comunale rimangano vergognosamente inascoltate”.

“Nonostante ciò il sottoscritto – spiega −continuerà a fare il proprio dovere e imperterrito continuerà a segnalare questa situazione da terzo mondo e in particolare si fa presente che:

1) Alcuni cassonetti siti nel villaggio di Bordonaro non vengono svuotati completamente da circa 10 giorni;

2) in altre postazioni sempre di Bordonaro i cassonetti sono stati svuotati, ma la spazzatura attorno non viene rimossa da circa 10 giorni;

3) nel villaggio Sant’Annibale (case gialle) i cassonetti non vengono svuotati da circa 10 giorni e alcuni siti sono stati dati alle fiamme da i soliti incivili stanchi del costante disservizio;

4) a Villaggio Aldisio e Fondo Fucile i cassonetti sono stati svuotati ma le cataste di spazzatura attorno non vengono rimosse da circa 10 giorni;

5) la spazzatura in tutti i siti precedenti invade buona parte della carreggiata e le automobili, costrette a passarci di sopra, la spargono dappertutto;

6) a Bordonaro e nel villaggio Sant’Annibale da moltissimi mesi non viene effettuato il servizio di spazzamento e per le strade vi è una condizione paragonabile a quella che si trova nelle favelas dell’Argentina.

7) da quando si è verificata questa emergenza rifiuti a Bordonaro, Villaggio Aldisio, Fondo Fucile e Case Gialle vi è una presenza massiccia di topi che chiaramente trovano le condizioni ideali per proliferare indisturbati”.

“È chiaro che con la situazione di totale abbandono delle periferie della città il sottoscritto Consigliere Comunale – prosegue Cardile − si trova nell’assoluta impossibilità di approvare la tassa sui rifiuti (TARI) in quanto è del tutto evidente e dimostrabile attraverso le numerose segnalazioni, che alcuni servizi non vengono resi totalmente da parte della Messinambiente”.

“È altresì evidente – continua −che qualcuno non fa il proprio dovere alla Messinambiente anche in considerazione del fatto che, a detta del Commissario Ciacci, vi è un esubero di personale, ma mancano gli operatori che spazzano le strade e dunque questa è una contraddizione bella e buona.

Poi è paradossale inoltre lo spiegamento di forze che è stato messo in atto per il Concerto di Vasco Rossi, che è riuscito dopo anni a far ripulire e lustrare il viale San Filippo”.

“Sarebbe auspicabile – conclude il Consigliere comunale Claudio Cardile − la presenza di un personaggio famoso in ogni rione della città al fine di vedere un po’ di pulizia. Inoltre è condivisibile ciò che richiede l’Assessore Perna relativamente al decoro delle zone della città frequentate dai turisti, ma non si possono totalmente dimenticare le periferie che ad oggi sono lasciate nel totale abbandono dove a quanto pare per l’Amministrazione Comunale vi abitano cittadini di serie B”.

(243)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *