Casello di Villafranca, da aprile via ai rimborsi del pedaggio: come funziona

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È ufficiale: da aprile sarà possibile richiedere il rimborso del pedaggio del casello di Villafranca (Ponte Gallo) sull’autostrada A20 Messina-Palermo. Potranno essere rimborsati fino a due transiti giornalieri, partendo da quelli del mese di marzo 2022. L’importo totale non potrà superare i 200 euro per automobilista. Vediamo, nel dettaglio, come funziona.

L’agevolazione è valida per i pedaggi in entrata e in uscita al casello di Ponte Gallo ed è rivolta esclusivamente alle persone residenti nella provincia di Messina ed è stata istituita con decreto dalla Regione Siciliana.

Come funziona?

A partire da aprile 2022 gli automobilisti potranno richiedere il rimborso dei transiti effettuati nel mese precedente la richiesta (quindi aprile per marzo, maggio per aprile). Saranno rimborsati fino a due transiti giornalieri per un importo complessivo massimo di 200 euro per automobilista.

Come fare domanda? Per inviare la richiesta occorre scaricare il modulo disponibile a questo link, insieme a una copia del proprio documento di identità e delle ricevute di spesa, che possono essere richieste al casello al momento del pagamento. Gli abbonati Telepass possono invece scaricare la nota spese mensile accedendo al proprio profilo cliente sul sito ufficiale o sull’apposita app. Il tutto va inviato all’indirizzo e-mail: autostradesiciliane@posta-cas.it.

I rimborsi verranno regolati mensilmente tramite bonifico, al netto delle spese bancarie applicate. I contributi saranno erogati sulla base della cronologia delle richieste pervenute e fino all’esaurimento della dotazione regionale complessiva di 1.500.000,00 euro.

(1027)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.