Calcio, Sorbello: «È possibile giocare le partite di FC Messina allo Stadio Celeste?»

foto di salvatore sorbello, consigliere comunale, con la mascherina anti coronavirusIl consigliere comunale Salvatore Sorbello chiede la convocazione di una seduta della V Commissione per verificare se sia possibile o meno utilizzare lo Stadio Celeste per giocare le partite di calcio della squadra FC Messina. A motivare la richiesta dell’esponente di Ora Sicilia, una questione di sicurezza: «Attualmente – spiega –, lo Stadio San Filippo è usato ogni domenica, una settimana da Acr Messina, una dal Football Club, e questo causa un’usura del campo e un conseguente rischio per la salute dei giocatori stessi».

Cadute le preoccupazioni per la salute del pubblico, visto che finché restano in vigore le normative anti-covid, le partite si giocano a porte chiuse, il consigliere Salvatore Sorbello chiede di valutare se sia possibile utilizzare lo Stadio Celeste per le partite di FC Messina e dare così un po’ di respiro al Franco Scoglio: «Essendo fatto in erba naturale, il campo del San Filippo, ha bisogno di “riposo” per evitarne l‘usura che spesso causa cadute ed infortuni ai giocatori».

Questa la nota con cui Salvatore Sorbello chiede la convocazione di una seduta della V Commissione Consiliare: «Nella qualità di Consigliere Comunale, chiedo alla Presidenza della V a Commissione Consiliare di volere convocare una seduta avente ad oggetto il tema della utilizzabilità dello Stadio Celeste da parte della Società concessionaria per la disputa di gare a porte chiuse della squadra che porta il nome della Città nel campionato Nazionale Dilettanti».

«A tal fine – prosegue – si chiede di volere invitare la Società concessionaria Fc Messina per discutere delle problematiche, se ci sono, che non permettono a tutt’oggi di utilizzare tale impianto per le gare interne di Campionato, senza pubblico, nonché la Questura di Messina, titolare del potere di diniego in presenza di cause giustificabili sotto il profilo della pubblica sicurezza».

(239)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *