Bonus Cashback 2020: chi può richiederlo e come funziona

Entra in vigore questo mese in via sperimentale il Cashback, il bonus per incentivare i pagamenti elettronici, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che definisce i rimborsi per gli acquisti con pagamento elettronico.

Bonus Cashback 2020: cos’è e chi può richiederlo 

Cashback significa rimborso, il bonus per i consumatori che effettuano acquisti nei negozi fisici mediante strumenti di pagamento elettronici, previsti dal comma 288 e seguenti della legge di bilancio per il 2020 (L. 160/2019). Si tratta della prima misura del governo per incentivare l’uso dei pagamenti elettronici e diminuire l’uso del contante.

In famiglia possono partecipare tutti i componenti maggiorenni.

Quando prende il via

Possiamo distinguere tre tipi di rimborso:

  • cashback di Natale, per gli acquisti effettuati tra l’8 e il 31 dicembre 2020 – potranno ricevere questo rimborso coloro che avranno effettuato un numero minimo di 10 acquisti pagati e potrà avere un valore massimo di 150 euro. Il  rimborso verrà erogato a febbraio 2021.
  • cashback in partenza il 1 gennaio – potranno riceverlo coloro che a partire dal primo gennaio effettueranno, nel semestre, un numero minimo di 50 transazioni. E’ pari al 10% dell’importo speso fino a un valore massimo di 150 euro.I semestri individuati sono i seguenti:
    – 1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021;
    – 1° luglio 2021- 31 dicembre 2021;
    – 1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022.
    La quantificazione del rimborso è determinata su un valore complessivo delle transazioni effettuate in ogni caso non superiore a 1.500 euro in ciascuno dei tre periodi sopra indicati.
  • super-cashback per i primi 100.000 cittadini che effettueranno il maggior numero di transazioni

Quali acquisti si possono fare

Il cashback è valido solo nei negozi fisici, quindi gli acquisti online non sono inclusi. Sono validi invece i pagamenti effettuati tramite specifiche app, ad es. Satispay.

Ottenere il cashback, i passaggi principali

Al momento per aderire all’iniziativa è necessario usare Io, l’applicazione mobile che si propone di concentrare tutti i servizi delle PA) oppure utilizzando direttamente i servizi (app, sito web, etc.) della carta o dell’app di pagamento che si vuole utilizzare.

Per accedere all’app Io è necessario essere in possesso dell’identità digitale SPID o di carta d’identità elettronica.

E’ necessario quindi:

  • una volta sola registrare il proprio Iban, carte di credito e bancomat e codice fiscale sui canali attivati al fine del cashback, su app Io e quelli bancari
  • pagare nei negozi fisici con moneta elettronica – carta di credito, app cellulare.

Ogni pagamento sarà registrato nel sistema perché associato al codice e a carte pre-registrate.

I rimborsi per cashback e super cashback verranno erogati sul conto corrente indicato al momento dell’adesione al programma o in un momento successivo, entro il mese successivo al termine del periodo di riferimento, con l’eccezione dell’iniziale “periodo sperimentale” ovvero dicembre 2020, i cui bonus maturati saranno erogati a febbraio 2021.

Sul sito www.cashlessitalia.it sono presenti tutte le istruzioni per accedere ai sistemi di pagamento.

(1476)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *