Bonus bici: riaperte le domande per il rimborso. Come ottenerlo

bicicletta sull'erbaDalle 9.00 di oggi, giovedì 14 gennaio 2021, è nuovamente possibile fare richiesta per il Bonus Mobilità (o Bonus Bici). Tutti coloro che abbiano comprato una bicicletta o un monopattino tra il 4 maggio e il 2 novembre 2020 e che non abbiano ancora ottenuto il rimborso lo possono quindi richiedere.

È ufficiale, lo ha comunicato con una nota il Ministero dell’Ambiente: da oggi si apre una nuova finestra per richiedere il Bonus Bici. I rimborsi copriranno un massimo di 500 euro per il 60% della spesa sostenuta e saranno erogati dopo il 15 febbraio.

Le persone che si sono pre-registrate precedentemente sono 119mila, per un valore stimato di circa 35 milioni di euro. Vediamo chi può richiedere il Bonus Bici e come.

Bonus mobilità (o bonus bici) 2021: chi può fare richiesta e per cosa

Come per la precedente tornata, può richiedere il Bonus bici chi ha acquistato tra il 4 maggio e il 2 novembre 2020, uno dei seguenti prodotti o servizi di mobilità sostenibile:

  • biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita;
  • handbike nuove o usate;
  • veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (es.  monopattini, hoverboard, segway);
  • servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture, quindi servizi di scooter sharing o bike sharing.

Bonus bici 2021: come ottenerlo

La richiesta per il Bonus Mobilità va presentata online, attraverso la piattaforma messa a disposizione dal Ministero dell’Ambiente, e utilizzando le proprie credenziali Spid.

Ecco i passaggi principali:

  • collegarsi al portale Buono mobilità (a questo link) con le proprie credenziali Spid;
  • inserire la fattura o lo scontrino parlante e completare con il proprio Iban.

(168)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *