Bando Sport e Periferie 2020, Messina partecipa con un progetto per il Palatracuzzi

Assessore allo Sport e allo Spettacolo della Giunta comunale di Messina, Francesco GalloIl Comune di Messina partecipa al Bando Sport e Periferie 2020 con l’obiettivo di rimettere a nuovo il Palatracuzzi, sostituendo il quadro elettrico, aggiungendo posti a sedere, nuove attrezzature, un impianto di pallacanestro e uno di mini-basket. Il progetto è già stato presentare e richiederebbe un finanziamento di 699.474,51 (il massimo previsto dall’avviso è di 700mila euro).

A comunicarlo è l’assessore alle Politiche Sportive Francesco Gallo: «Puntiamo all’obiettivo di completare la riqualificazione di uno storico impianto sportivo di Messina, che si caratterizza per la sua collocazione in pieno centro, e al quale sono legate anche sentimentalmente intere generazioni di sportivi messinesi».

Il Bando Sport e Periferie 2020 è stato lanciato dal Dipartimento per lo sport del Governo nazionale lo scorso 20 luglio. Inizialmente la scadenza era prevista per il 30 settembre, ma è poi stata posticipata al 30 ottobre 2020. I progetti presentati, per essere accettati, devono avere i seguenti obiettivi: la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all’attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane; la diffusione di attrezzature sportive con l’obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali esistenti; c) completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinare all’attività agonistica nazionale e internazionale.

Le risorse destinate agli interventi sono di 140.000.000,00 di euro, il massimo previsto per il singolo progetto è di 700mila euro.

Bando Sport e Periferie 2020: un progetto per il Palatracuzzi di Messina

Il progetto presentato dal Comune di Messina al Bando Sport e Periferie 2020 mira a rimettere a nuovo il Palatracuzzi. Tra gli interventi previsti:

  • l’adeguamento della terza tribuna per ottenere 375 posti a sedere in più rispetto a quelli attuali e arrivare ad una capienza complessiva di 1.350, intervenendo sul sistema delle vie di fuga, sul dimensionamento dei ballatoi e dei servizi per il pubblico;
  • la sostituzione della copertura in lamiera con lastre coibentate per risolvere i problemi di infiltrazioni di acqua piovana;
  • la realizzazione di una scala per accedere con maggiore facilità alla copertura stessa e la collocazione di linee vita fisse a fune per garantire la manutenzione in sicurezza.

Tra gli interventi di completamento inseriti all’interno della domanda presentata per il bando: la sostituzione del quadro elettrico generale e della caldaia per l’acqua calda sanitaria, la pitturazione esterna, la campitura del parquet di gioco, la sostituzione di lastre di vetro del tipo U-Glass rovinate. È prevista inoltre la fornitura di attrezzature (panchine per allenatori e riserve, tavolo per i giudici, sedie per arbitri, impianto pallacanestro a parete pieghevole e impianto per minibasket).

(128)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *