Autostrade siciliane, da fine giugno sospesi i lavori non urgenti (per alleggerire il traffico)

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Continuano le verifiche su gallerie e viadotti delle autostrade siciliane A18 (Messina-Catania) e A20 (Messina-Palermo). Previste il 31 maggio le prove di carico per il viadotto Montagnareale, ma da fine giugno saranno sospesi i lavori non urgenti, con l’obiettivo di favorire il flusso viario estivo e alleggerire il traffico.

Le verifiche su ponti e viadotti, fanno sapere dal Consorzio Autostrade Siciliane (CAS), si stanno per concludere. Gli esiti registrati finora delle verifiche sui comportamenti strutturali sotto carichi statici e dinamici di circa 50 tra ponti e viadotti, scrive il CAS in una nota, «hanno fornito ampie rassicurazioni in merito alle resistenze strutturali, evidenziando comportamenti elastici e ottime capacità di prestazione dei manufatti, lasciando così escludere qualunque malaugurata ipotesi di pericolo, di dissesto o di crollo». È stato inoltre avviato il programma annuale di lavori di manutenzione ordinaria.

Programmate per lunedì 31 maggio le prove di carico per il viadotto Montagnareale della A20. Le verifiche dureranno dalle 9.00 alle 18.00. In quella fascia oraria, sarà chiusa la carreggiata di valle (in direzione Palermo) dell’autostrada Messina-Palermo per circa due chilometri, nel tratto compreso tra il km. 69,536 e il km. 67,850. Il traffico si sposterà sulla carreggiata opposta (in direzione Messina), dove vigerà dunque il doppio senso di marcia.

«Al fine di garantire la massima sicurezza a chi si trova in viaggio – conclude il CAS – e favorire il flusso viario nei mesi estivi più trafficati, Autostrade Siciliane ha fissato per la fine di giugno il termine per la chiusura di molti interventi sulla rete e la sospensione di tutte le attività non urgenti».

(357)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.