Auto abbandonate a Messina: al via rimozioni e denunce

carcassa di automobile ritrovata nel torrente di larderia durante i controlli della polizia municipale di messinaDa oggi si comincia con le procedure di rimozione delle carcasse di auto abbandonate lungo il territorio comunale di Messina. A comunicarlo è stato il sindaco Cateno De Luca, a conclusione di una riunione svoltasi a Palazzo Zanca con l’assessore all’Ambiente Dafne Musolino.

«Definita la strategia per la rimozione delle carcasse di autoveicoli abbandonate sul territorio urbano – ha annunciato il Primo Cittadino nella serata di ieri sulla propria pagina Facebook ufficiale. Domani si parte anche con le denunzie del caso». A occuparsi del censimento e della rimozione sarà la Polizia Metropolitana.

E di lavoro da fare in questo contesto ce ne sarà. Già a inizio marzo, a seguito di una serie di controlli sul territorio comunale di Messina, la Polizia Municipale aveva posto sotto sequestro un’area di circa 300 metri all’interno del Torrente Larderia dove era stata ritrovata, tra le altre cose, proprio la carcassa di una vecchia automobile bianca.

Insomma, sembra che la Giunta comunale abbia dato il via alle “pulizie di primavera”: ieri è stato pubblicato l’avviso – rivolto principalmente ai proprietari di imbarcazioni, natanti e attrezzature – che, a partire da martedì 16 aprile, le strutture abusive e le barche lasciate sulle spiagge della città verranno rimosse. Un’operazione che si inserisce nell’ambito della preannunciata pulizia delle spiagge di Messina.

(1214)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *