L’attore Domenico Bisazza stasera in tv. Protagonista di una puntata di Don Matteo

domenico bisazza - attore di messinaDomenico Bisazza, giovane attore messinese scomparso lo scorso febbraio, sarà tra i protagonisti della puntata di Don Matteo “Premonizioni”, in onda questa sera alle ore 21.25 su Rai 1.

Attore già avviato verso una carriera promettente, giornalista pubblicista, Domenico aveva alle spalle, oltre al diploma in Recitazione all’Accademia “Eutheca” di Roma, anche una laurea in Giurisprudenza, conseguita all’Università degli studi di Messina. È morto lo scorso febbraio a meno di trent’anni, a causa di una malattia dal decorso fulminante. Nella puntata di Don Matteo che andrà in onda questa sera, suo ultimo lavoro, interpreterà il ruolo di Francesco, uno dei sospettati.

Artista poliedrico, poteva già contare su un curriculum piuttosto ricco che comprendeva apparizioni in teatro, in televisione e sul grande schermo. Ha iniziato a recitare, a livello amatoriale, nel 2006.

Tra le tante esperienze teatrali, a partire dal 2010, si ricordano i ruoli in “Le nozze di Armando”, “La disputa” mentre, nel 2013, ha preso parte a una rappresentazione di “Il Mercante di Venezia” diretta da Federica Tatulli e a “Victor Victoria”. Qui, nella versione teatrale del film di Blake Edwards, ha anche potuto mostrare le proprie capacità di ballerino. Nel 2015 ha portato a termine il suo primo lavoro come regista con il monologo, da lui stesso interpretato, “Ai gentili ascoltatori”.

Per quel che riguarda, invece, il cinema, il suo primo ruolo è stato quello di Kevin nel cortometraggio “Karada” diretto dal regista messinese Francesco Cannavà. Successivamente, ha lavorato con Rocco Ioppolo in “Mimosa”, per poi prendere parte a diversi film, tra cui “Call me” di Giuseppe Scionti e “Perversioni sessuali a Chicago” di Enzo Aronica, nel 2015.

Sul piccolo schermo, invece, si ricordano il video musicale “Vanità” di Giorgia e uno spot della Tim, nonché, infine, il ruolo nella puntata di Don Matteo di questa sera.

(7403)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *