tram cannibalizzati

Atm: Garufi direttore fino al 2016, Crisafulli in scadenza alla tranvia

Pubblicato il alle

3' min di lettura

tram cannibalizzatiFerdinando Garufi sarà alla guida amministrativa dell’azienda trasporti fino al 30 settembre 2016. E’ la nomina più lunga all’Atm. Il commissario Manna ha precisato che l’incarico era stato prorogato tacitamente dall’ex commissario Enrico Spicuzza. Garufi che percepisce un compenso annuo lordo pari a 128.607,50 euro è anche il dirigente Relazioni Esterne, Relazioni Sindacali e Affari Generali oltre a essere responsabile del Contenzioso Aziendale e Facente Funzioni di direttore generale e rappresentante legale. Manna ha approvato di recente il regolamento sulla mobilità esterna e interna del personale Atm ma non si sa ancora nulla del successore definitivo di Claudio Conte alla direzione generale dell’ente di via La Farina. Tra poco sarà pubblicato in Gazzetta ufficiale il bando di concorso e mobilità per il nuovo Dg già deliberato a fine febbraio. Al momento è il funzionario comunale Salvatore Cuscinà a ricoprire il ruolo di direttore generale facente funzioni secondo l’art. 23 dello statuto che prevede in caso di vacatio temporanea la sostituzione obbligatoria con dirigenti o altro funzionario di primo livello per un tempo massimo di 30 giorni. Cuscinà non viene pagato da direttore generale ma da funzionario dell’Atm; in caso di nomina di un dirigente esterno l’azienda avrebbe dovuto versare l’indennità da Dg. Il 30 aprile prossimo invece scadrà l’incarico del direttore di esercizio della Tranvia Carmelo Crisafulli che ha un compenso annuale lordo di 119.760,05 euro. Il 4 marzo scorso Crisafulli ha concluso l’incarico di direttore generale e rappresentante legale Atm. Nella bozza di regolamento per la mobilità in arrivo tra i requisiti richiesti ci sono i titoli: 60 punti per il titolo di studio, 20 per i titoli di servizio, 15 per i titoli professionali e 5 per altri titoli. Previsto anche un colloquio per accertare la preparazione del candidato che sarà sottoposto a un giudizio della commissione interna all’Atm e ottenere altri punti fino a un massimo di 50. Identici punteggi valgono per la mobilità esterna dei dipendenti che dall’azienda trasporti intendono trasferirsi in altri enti della Pubblica Amministrazione. Gli atti dovranno essere vistati dagli uffici competenti prima di entrare in vigore. Fino al 30 aprile prossimo sono passati dal Comune e resteranno all’Atm i funzionari comunali Cuscinà, Giuseppe Sorbello e la signora Anna Monastra. Di Cuscinà si sussurra che possa essere lui il futuro direttore generale dell’Atm anche se deve ancora essere pubblicato il bando di concorso come quello vinto nel lontano 1998 da Conte al quale Manna ha revocato la proroga dell’incarico con lettera del luglio 2013 e provvedimento entrato in vigore dall’ottobre scorso. @Acaffo

(97)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.