tram messina

ATM. Al via il restyling del Tram: come cambia la linea tranviaria di Messina – VIDEO e FOTO

Pubblicato il alle

4' min di lettura

Da Provinciale, a Villa Dante, al Viale San Martino per arrivare fino alle nuove pensiline di piazza Cairoli e, naturalmente alla rimessa a nuovo – già cominciata – delle vetture del tram: queste alcune delle novità annunciate stamattina in conferenza stampa dal presidente di ATM Spa per la linea tranviaria di Messina, che sembra pronta per una vera rivoluzione (che, tra le altre cose, vedrà andar via la cosiddetta “griglia” di piazza Cairoli).

Mentre le attività di revamping delle vetture del tram di Messina sono state avviate in Campania dalla ditta incaricata, scelta a seguito del bando dei mesi scorsi; la città dello Stretto si prepara a rifarsi il look. La linea tranvaria subirà infatti una trasformazione – che si dovrebbe completare nel 2025 –, dall’abbattimento dei cordoli – spesso tra le cause degli allagamenti che interessano il centro cittadino ad ogni pioggia di maggiore intensità –, al posizionamento delle nuove pensiline. Ma non solo.

«I nuovi tram – ha spiegato Campagna – saranno completamente rinnovati sia esteticamente che meccanicamente rendendo molto più piacevole l’esperienza di viaggio per i cittadini, turisti e pendolari. Inoltre, i lavori di riammodernamento della linea risolveranno alcuni dei problemi più annosi, come l’allagamento dei binari in caso di piogge. La città avrà un nuovo volto grazie al restyling in atto e gli spostamenti nel centro cittadino saranno rapidi ed efficienti. Messina diventerà sempre più una città a misura d’uomo in cui il pedone sarà al centro della strategia dei trasporti grazie a un trasporto pubblico locale studiato ad hoc sulle esigenze della cittadinanza che vedrà l’integrazione di bus, tram e metroferrovia, auto e mezzi elettrici in un’ottica più ecologica».

Successivamente, l’assessore Salvatore Mondello ha fatto il punto sui lavori in corso e si è concentrato sul progetto, più ampio, che riguarda la mobilità di Messina in generale. L’obiettivo, ha sottolineato, è rendere la città più a misura d’uomo, creando delle vere e proprie Ztl e isole pedonali, precludendo così alle auto l’accesso a diverse zone del centro città: «Quello che oggi abbiamo visto non è altro che la fine di un percorso e l’inizio del successivo. Ridefiniremo gli spazi urbani in maniera significativa. La parola d’ordine è “osmosi” tra linea tranviaria e città».

Come cambia la linea del Tram a Messina

Tra le novità principali annunciate dal presidente Campagna e dall’assessore alla Mobilità, Salvatore Mondello, il restyling del capolinea dell’Annunziata, ma anche la riduzione a una corsia della linea tranviaria a Provinciale, nella zona di Palazzo Palano e lungo la Cortina del Porto, tra Palazzo Reale e il Municipio. L’obiettivo è quello di favorire le attività commerciali e restituire, per quel che riguarda il Corso Vittorio Emanuele, l’affaccio a mare agli esercenti. Le nuove pensiline, per esempio, saranno realizzate in maniera tale da non ostruire la vista.

L’eliminazione dei cordoli, spiega Campagna, non comporterà problemi in termini di sicurezza. Saranno infatti create nuove barriere, «meno impattanti ma ugualmente sicure». Si lavorerà inoltre per evitare l’annoso problema degli allagamenti che interessano la corsia del tram ad ogni pioggia più o meno intensa. A seguito dei lavori la frequenza – che oggi è a 20 minuti a causa degli interventi di revamping, mentre prima era a 10 minuti –, scenderà a 7 minuti.

Un’ultimo punto: verrà eliminata la “griglia” di piazza Cairoli (fonte negli anni di tanti e tanti meme delle principali pagine satiriche di Messina).

Quanto costeranno gli interventi (e quando finiranno)?

Revamping Vetture Tranviarie

Fondi FSC «Cura del Ferro», € 6.790.000,00

Le tappe:

  • Tempi di consegna dell’intero parco di 15 vetture – Dicembre 2023;
  • Consegna prima vettura Dicembre 2021.

Interventi Infrastruttura

Fondi FSC «Patto per lo Sviluppo» + «Cura del Ferro», € 29.450.000,00

Le tappe:

  • Pubblicazione Bando Appalto integrato entro ottobre 2021;
  • Progettazione Esecutiva entro Aprile 2022;
  • Inizio Lavori Giugno 2022 – Fine Lavori Dicembre 2025.

Foto

tram messina
tram messina
tram messina
+2

(Le foto sono esposte alla mostra allestita a Palazzo Zanca)

 

(2287)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Articolo interessante e ristrutturazione per la mia citta” Messina molto innovativa.

    Io manco da 39 anni ma Messina e’ nel mio cuore sempre Comunque è dovunque sia.

    Buonissimissima giornata salutissimissimi per tutti da

    Giovanni Mastronardo da Pavia

  2. In una città a misura d’uomo si dovrebbe cominciare a pulire la pavimentazione del viale S.Martino se fosse possibile riportarla ad uno stato decoroso

error: Contenuto protetto.