Associazione Messina bene comune, al via l’iniziativa per il recupero di Palazzo Scardino

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Avviata questa mattina l’iniziativa “Conoscere città e storia per contribuire alla riqualificazione”, organizzata dall’associazione Messina bene comune.

A partire dalla via Don Blasco, all’altezza dello storico  “Palazzo Scardino”, da tempo ridotto ad uno stato di abbandono e degrado, proseguendo verso tutta la Zona Falcata, l’iniziativa ha lo scopo, attraverso una petizione, di chiedere il recupero e la salvaguardia dell’ edificio.

L’associazione ha inoltre come obiettivo, quello di   contribuire alla conoscenza di quella parte di città che va da via Don Blasco a  tutta la Zona Falcata, passando per le altre testimonianze architettoniche di grande pregio, quali il Faro del Montorsoli, Forte San Salvatore, i resti della Real Cittadella e il Palazzo sede del CNR di Messina, al fine di divulgare la conoscenza di questa parte storica della città, di grande pregio storico-ambientale-urbanistico, ma da decenni negata alla cittadinanza e nel degrado più assoluto.

 

(425)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Prima fanno ridurre tutto nel degrado e poi vogliono salvare, a caro prezzo! Ma lì non dovrebbe essere costruita la famosa via del mare? Meglio fotografare e demolire

  2. Via del Mare?
    Bisogna creare turismo in quella zona……….

error: Contenuto protetto.