assembramenti scuola mazzini-gallo, seduta di commissione

Assembramenti davanti alla scuola Mazzini-Gallo: le proposte della Commissione viabilità

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Un pass per il parcheggio gratis di 15 minuti al “La Farina” (Fosso) per i genitori e una pattuglia della Polizia Municipale davanti all’ingresso: sono queste alcune delle proposte nate oggi in Commissione viabilità per limitare gli assembramenti alla scuola Mazzini-Gallo di Messina.

Stamattina, la Commissione consiliare presieduta dal consigliere comunale Libero Gioveni si è concentrata sulle possibili iniziative da intraprendere per contrastare il rischio assembramento all’entrata e all’uscita della scuola cittadina. Presenti, la Dirigente scolastica, prof.ssa Enrica Marano, il Presidente del Consiglio di Istituto, Angelo Coco, e l’ispettore della Polizia Municipale, Francesco Gagliano. Assenti giustificati gli assessori Mondello e Musolino.

Nel corso della seduta si è evidenziato come il problema derivi principalmente dall’elevato numero di studenti della Mazzini-Gallo (circa 900) e dalla prossimità con altri istituti, quali il “Caio Duilio” e il Verona Trento. A peggiorare la situazione, il fatto che attualmente al Nautico siano in corso alcuni lavori, e che quindi lo spazio sul marciapiede – già  limitato anche per via delle macchine parcheggiate – risulta ancora più ridotto.

«Fra le proposte – spiega Libero Gioveni – che sia la scuola che la Commissione hanno lanciato vi sono l’istituzione di un pass per i genitori della durata di 15 minuti per la sosta gratuita al parcheggio “Fossu” di via La Farina; l’utilizzo di una pattuglia della Polizia Municipale anche nelle ore di uscita, visto il recente implemento del corpo con i 46 agenti; l’utilizzo degli ausiliari del traffico per coadiuvare gli agenti; la presentazione di PUC da parte della scuola per utilizzare anche in ausilio i percettori di reddito di cittadinanza; e la collocazione di dissuasori di sosta nei marciapiedi. La Commissione, quindi, si è determinata – conclude Gioveni – nel fare proprio il documento di richieste che il Consiglio di Istituto a breve farà pervenire all’Aula, al fine di rafforzarne il contenuto da inviare all’Amministrazione».

(113)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.