ASP Messina. Individuati oltre 100 posti letto aggiuntivi per i malati di coronavirus

L’ASP di Messina ha individuato oltre 100 posti letto aggiuntivi da destinare ai pazienti affetti da coronavirus. La ricognizione è stata effettuata prendendo in considerazione diverse case di riposo private accreditate. Dopo i sopralluoghi dei tecnici del Dipartimento di Prevenzione dovrebbe essere possibile firmare i contratti – già pronti – con le varie strutture.

Nuovi posti letto dovrebbero quindi essere disponibili a breve per le persone che hanno contratto il covid-19. I posti letto sono stati individuati dall’ASP all’interno delle seguenti strutture: la Casa di cura Cappellani, il COT (Cure Ortopediche Traumatologiche Spa), Villa Salus e Casa Carmona.

  • Casa di cura Cappellani – come “Covid Center” e “Covid Hospital” sono stati individuati 43 posti letto con 2 posti di terapia sub-intensiva e 7 di terapia intensiva;
  • COT (Cure Ortopediche Traumatologiche Spa) – fino a 60 posti letto Covid e due posti letto di terapia intensiva;
  • Villa Salus – 85 posti letto e 3 in assistenza intensiva;
  • Casa Carmona – 71 posti letto.

Il Dirigente dell’ASP preposto, il dottor Vincenzo Manzi, si occuperà adesso di contrattualizzare le convenzioni stipulate, dopo i sopralluoghi tecnici del Dipartimento di Prevenzione.

«L’ASP di Messina – concludono dall’Azienda Sanitaria Provinciale – ringrazia AIOP Sicilia (Associazione italiana ospedalità privata) nella persona del Dott. Marco Ferlazzo e AIOP Messina nella persona del Dott. Gustavo Barresi per la virtuosa sinergia posta in essere».

(280)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *