strada-allagata

Allagamenti e cedimenti del manto stradale. Alla prime piogge si ripresenta il problema

Pubblicato il alle

2' min di lettura

strada-allagataIl consigliere della terza Circoscrizione, Alessandro Cacciotto, si rivolge all’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio De Cola, sottoponendo alla sua attenzione un problema ormai noto a Messina. La pioggia copiosa che ieri ha sferzato la città, infatti, ha mandato in tilt diverse strade a causa del malfunzionamento delle griglie per la raccolta dell’acqua piovana. Ma può capitare anche, come è successo ieri a Bisconte, che il manto stradale ceda, denuncia Cacciotto.

«Si parla ormai da anni ˗ evidenzia il consigliere ˗, al tempo dello “sturatombini”, di intervenire in modo massiccio e deciso sulla pulizia di griglie e tombini ma, purtroppo, nulla è stato fatto».

I cittadini si ritrovano così a dover far fronte a una serie di disagi: «Soprattutto quelli che risiedono in periferia ˗ spiega  Cacciotto ˗, sono costretti a fare i salti mortali alle prime piogge, rimanendo impantanati o come nel caso di esercenti commerciali, a vedere le proprie attività allagate. Insomma una situazione indecente, indecorosa, assai spesso accompagnata anche da problemi ancora più gravi».

«Non è più tempo di proclami ˗ conclude ˗ ma piuttosto di fatti concreti. Ci sono delle priorità». Alla luce di quanto successo ieri e di quanto verificatosi spesso a Messina a seguito di temporali e acquazzoni, Cacciotto chiede a De Cola «se è in atto una programmazione di interventi di pulizia di griglie e tombini e, nel caso di risposta affermativa, conoscerne tempi e modalità di intervento; se è stata avviata un’attività di monitoraggio delle arterie cittadine interessate da gravi problemi di sottoservizi e soprattutto se è intenzione dell’Amministrazione iniziare un iter, in sinergia con gli enti preposti, volto alla sostituzione di sottoservizi obsoleti».

(84)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.