Allacci, volture e certificati tramite SPID: tutti i nuovi servizi online di AMAM per Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

AMAM si fa più digitale e lancia nuovi servizi online che consentiranno agli utenti di Messina di eseguire tutta una serie di operazioni direttamente da casa attraverso lo SPID, CIE, CNS e PAGOPA. Dalle istanze per gli allacci, i cambi di volture e la richiesta di certificati o fatture, vediamo quali saranno le attività che sarà possibile eseguire.

A presentare tutte le novità questa mattina in conferenza stampa sono stati i vertici di AMAM. «Oggi – ha spiegato la presidente Loredana Bonasera – completiamo una fase avviata nel 2019 con il nostro portale che molti già utilizzano. Oggi facciamo accedere gli utenti ai nostri servizi tramite SPID. Sarà possibile fare anche contratti e volture che un tempo si potevano fare solo di persona».

Soddisfatto il sindaco Federico Basile, che ha sottolineato il lavoro di digitalizzazione dei servizi in atto all’interno del Comune di Messina: «Siamo qui per presentare un elemento di digitalizzazione che il Comune sta installando in tutte le sue Partecipate. Vogliamo rendere più facile l’accesso dei cittadini alla pubblica amministrazione».

I servizi di AMAM disponibili tramite SPID

Attraverso il portale gli utenti di AMAM potranno accedere a un Ufficio Idrico digitale, consultare le informazioni sulle proprie utenze, inviare richieste tramite chat, ricevere fatture via e-mail, gestire le istanze senza recarsi allo sportello e pagare direttamente online. Dall’altra parte, il gestore potrà, tra le altre cose, monitorare le modalità e i tempi dei servizi erogati

I servizi, si diceva, saranno accessibili tramite gli strumenti digitali SPID, CIE, CNS e PAGOPA attraverso la piattaforma ufficiale dell’AMAM a partire dal 3 ottobre 2022.

Di seguito, una tabella riassuntiva dei servizi che saranno disponibili:

  • presentare ogni istanza da remoto, anche quelle che oggi necessitano di firma dell’utente (nuovi contratti, volture, cessazioni, etc.) e la Firma autentica avverrà tramite un sistema di firma digitale certificata con conferma OTp dal telefonino dell’utente;
  • comunicare l’autolettura con foto ed inserimento entro 72h nella scheda dell’utente;
  • accedere a dati economici, fatture, duplicati, stampe e pagamenti online Segnalazione Ticket e relativo monitoraggio anche con notifica mail/sms.

Naturalmente, ha rassicurato la presidente Bonasera, il passaggio al digitale non precluderà la possibilità per gli utenti più anziani o che non hanno familiarità con le nuove tecnologie di accedere ai servizi tramite sportello. Sarà inoltre sempre possibile poi rivolgersi ai numeri dedicati AMAM per richiedere informazioni.

(291)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.