Messina. Alla scuola Cannizzaro-Galatti la “casetta dell’acqua” per dire NO alla plastica

Pubblicato il alle

2' min di lettura

«L’acqua è un bene prezioso, non sprechiamolo»: a dirlo, anzi a metterlo nero su bianco, sono i bambini della scuola “Cannizzaro-Galatti”, coinvolta nell’iniziativa di AMAM, MessinaServizi e del Comune di Messina per disincentivare l’uso delle bottiglie di plastica, ridurre i rifiuti e sensibilizzare i più piccoli alla tutela dell’ambiente. Nell’Istituto è approdato oggi, infatti, il distributore d’acqua potabile realizzato nell’ambito della campagna “La classe non è… plastica”.

Dopo lo stop dovuto all’emergenza covid-19, a Messina prende forma l’iniziativa lanciata nell’ottobre 2019 per portare le “casette” dell’Azienda Meridionale Acque Messina nelle scuole cittadine e favorire una riduzione dei rifiuti in plastica, come bicchieri e bottigliette. “La classe non è… plastica” è una campagna promossa dall’AMAM, da MessinaServizi Bene Comune e dal Comune di Messina che prevede la distribuzione di “macchinette” dell’acqua negli istituti scolastici della città dello Stretto per diffondere le buone pratiche partendo dai più giovani. Il progetto mira, tra le altre cose, a sfatare il mito secondo cui l’acqua del rubinetto non sarebbe potabile.

«L’occasione di oggi – hanno commentato l’assessore alle Politiche Ambientali, Dafne Musolino, e i vertici di AMAM e MSBC – rappresenta un esempio virtuoso di approccio congiunto, di istituzioni diverse ma tra loro fortemente connesse, nel puntare alla qualità del futuro dell’ambiente e delle nuove generazioni».

L’iniziativa approdata nelle scorse ore all’Istituto Comprensivo “Cannizzaro-Galatti” coinvolgerà diverse scuole di Messina che hanno deciso di aderire. A consegnare la “casetta” dell’acqua alla dirigente scolastica, l’assessore Dafne Musolino, il consigliere di amministrazione di AMAM, Salvatore Ruello, e il presidente di Messina Servizi Bene Comune, Giuseppe Lombardo.

 

(737)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.