raccolta differenziata messina

«Alexa, cosa si raccoglie domani?»: a Messina arriva la raccolta differenziata intelligente

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Fare la raccolta differenziata con un assistente vocale. Da oggi è possibile grazie a “Trasparenza Rifiuti Messina”, la nuova skill di Alexa – l’intelligenza artificiale installata sugli assistenti vocali “Echo” di Amazon – che permetterà ai cittadini messinesi di restare sempre informati sulla raccolta dei rifiuti.

Il progetto sperimentale, sviluppato dall’azienda Golem Net Srl, è stato presentato al Salone delle Bandiere del Comune di Messina durante una conferenza stampa a cui hanno partecipato il sindaco Cateno De Luca, l’Assessore Dafne Musolino Presidente della SRR Messina Area Metropolitana SCpA, il Direttore di Messinaservizi Bene Comune SpA Nicola Russo e Francesco Ruta, PM del progetto web Trasparenza Rifiuti e di ALEXA di Golem Net Srl.

Il sistema di Alexa è basato su cloud e la skill “Trasparenza Rifiuti Messina” è stata creata con lo scopo di aiutare chiunque volesse conoscere alcuni dettagli sulla raccolta differenziata nella città. Gli utenti possono attivare l’assistente semplicemente chiamandola per nome e chiederle, ad esempio:

  • quando scadrà la prossima rata della TARI (per questa opzione è prevista anche un’integrazione con l’App IO);
  • come fare per gettare un rifiuto ingombrante;
  • il calendario della raccolta differenziata;
  • dove buttare un qualsiasi rifiuto, se nell’umido, nell’indifferenziato o nella plastica.

raccolta differenziata messina

Un’altra novità è rappresentata dal network web che sarà messo a disposizione di cittadini, utenti, addetti ai lavori e dei 47 comuni soci della SRR, che potranno comunicare tra di loro. Sulla piattaforma trasparenzarifiuti.it della società Golem Net, da anni impegnata nella creazione di siti web per la pubblica amministrazione, sarà possibile consultare il servizio di Raccolta, Trasporto, Spazzamento, Lavaggio e di applicazione della Tari. Il tutto in ottemperanza della Deliberazione 444/19 dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (Arera), che si è prefissata di garantire la trasparenza nei rapporti tra il cittadino e i gestori del servizio rifiuti.

Raccolta differenziata a Messina, l’assessore Musolino: «Trasparenza effettiva e totale»

Ma come cambierà la comunicazione tra il cittadino e la PA grazie a Trasparenza Rifiuti Messina? Ce lo spiega l’assessore alle politiche ambientali, Dafne Musolino.

«Trasparenza Rifiuti – ha detto Musolino – è una delibera che ha fatto Arera nel 2019, con la quale ha imposto a tutti gli enti territoriali di dare un servizio di trasparenza ai cittadini, cioè di consentire a ogni cittadino di sapere quali sono i volumi di raccolta differenziata nel suo comune, qual è il calendario della raccolta, come sta andando la raccolta e quindi avere dei dati aggiornati periodicamente. La SRR Messina Area Metropolitana ha realizzato un network in cui tutti i comuni hanno inserito i loro dati. Si tratta di una trasparenza effettiva e totale, di tutto l’ambito».

«Mettere in evidenza più dati possibili, anche in relazione a come un rifiuto da costo – ha commentato il sindaco Cateno De Luca – diventa un ricavo è fondamentale. Questo perché tanti sconoscono quali sono gli introiti di una corretta filiera differenziata e questo si ripercuote sul calmieramento delle tariffe. Se noi non avessimo avuto una differenziata già organizzata in questi termini avremmo avuto un salasso sul conferimento in discarica per il triplo rispetto a quello aumento che noi dobbiamo inserire nel PEF perché purtroppo in ambito regionale non è stato svolto il compito che doveva svolgere la Regione».

 

(935)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Finalmente qualcosa si muove,mi dispiace che perdiamo il sindaco Deluca,a mio parere ha fatto molto per questa Città

error: Contenuto protetto.