file traghetti messina super green pass

Al via l’obbligo di super Green Pass per lo Stretto di Messina: lunghe file alla biglietteria

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Lunghe file ai traghetti per i controlli nel primo giorno di obbligo del Super Green Pass per attraversare lo Stretto di Messina. A commentare, il responsabile comunicazione e personale della Caronte & Tourist, Tiziano Minuti: «Facciamo rispettare come sempre abbiamo fatto le prescrizioni delle Autorità di Governo riducendo contestualmente al minimo eventuali disagi per i nostri passeggeri». Intanto, proseguono le proteste.

Dopo la richiesta avanzata dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, infatti, anche il sindaco di Messina, Cateno De Luca, si è espresso sull’obbligo di Super Green Pass per prendere i mezzi che collegano Sicilia e Calabria attraverso lo Stretto,  ha chiesto al premier Mario Draghi di rivedere la misura prevedendo una deroga, e ha commentato così sui social: «Caro Presidente Mario Draghi non mi costringa a bloccare lo stretto di Messina». Intanto, in ogni caso, la misura è entrata in vigore e già agli imbarcaderi della Rada San Francesco si registrano i primi disagi causati dalle lunghe cose.

Qualcosa, in ogni caso, si è mosso sul fronte governativo. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha infatti firmato un’ordinanza che posticipa al 10 febbraio l’adozione del Super Green Pass per l’accesso al trasporto pubblico e ai trasporti scolastici dedicati per le isole minori e la Laguna di Venezia. Attualmente basterà il green pass ma «per i soli motivi di salute e di studio l’accesso».

A commentare, il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini: «L’ordinanza del Ministro Speranza, emanata su nostra richiesta, va incontro alle esigenze specifiche di mobilità per motivi di salute e di studio delle persone che vivono nelle isole minori e nella laguna di Venezia, nonché degli studenti che usufruiscono dei servizi di trasporto dedicato, come gli scuolabus. Il Governo, decidendo di posticipare l’adozione del green pass rafforzato per l’accesso al trasporto pubblico per le isole e per i trasporti scolastici dedicati, risponde così alle richieste dei territori e conferma la priorità assegnata alla scuola in questo momento di recrudescenza dei contagi».

 

(1006)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.