Messina. Arriva l’accordo tra AMAM e Circoscrizioni: ecco come funzionerà

Pubblicato il alle

2' min di lettura

L’AMAM e i Presidenti delle sei Circoscrizioni cittadine hanno stipulato un accordo, siglato nella giornata di ieri, e finalizzato a promuovere iniziative per rendere più efficiente il servizio di distribuzione dell’acqua nei Quartieri della città dello Stretto.

Punto di partenza di questa collaborazione è stata l’elaborazione di un sistema più funzionale per la gestione delle segnalazioni provenienti dall’utenza realizzato mediante l’“Accordo programmatico segnalazione/interventi servizio idrico e fognario”. L’obiettivo, intanto, è quello di rendere l’Ufficio reclami più produttivo e funzionale, soprattutto per quel che riguarda gli interventi di risposta.

Nel corso dell’incontro, tra le altre cose, il presidente di AMAM Salvo Puccio ha ascoltato le richieste provenienti dai consigli circoscrizionali e ha comunicato l’avvenuto ampliamento degli orari di distribuzione idrica in buona parte del territorio comunale. Anche se, è stato sottolineato, l’obiettivo finale è quello di coprire l’intero comprensorio messinese.

Durante l’incontro di ieri, quindi, i vertici di AMAM e i presidenti delle sei Circoscrizioni hanno definito il funzionamento dell’Ufficio Reclami stabilendo i 5 passaggi principali contenuti nell’Accordo, che prevedono una maggiore collaborazione tra i due enti:

  1. L’Ufficio di Presidenza, una volta ricevuta la segnalazione procederà a protocollarla (registrarla, ndr) per poi inoltrarla al responsabile preposto della segreteria generale di AMAM;
  2. Il responsabile AMAM protocollerà il reclamo presso l’Ufficio Reclami provvedendo, entro 24 ore, a fornire per via telematica alla Circoscrizione tutte le informazioni necessarie. Vale a dire, numero di protocollo della segnalazione, classificazione e livello di priorità dell’intervento richiesto e nominativo del Responsabile della procedura di verifica/intervento;
  3. Il responsabile incaricato della ricezione delle segnalazioni istituzionali dovrà consultarsi con il responsabile della segnalazione/intervento e, successivamente, ma sempre entro i tempi stabiliti, dovrà comunicare per via telematica all’Ufficio di Presidenza di Circoscrizione la data e l’orario dei sopralluoghi o degli interventi previsti;
  4. Mensilmente, e non oltre il quinto giorno del mese successivo al momento in cui è stata ricevuto il reclamo, il responsabile della ricezione delle segnalazioni istituzionali dovrà informare il Consiglio di Amministrazione di AMAM e i Presidenti dei Quartieri in merito ai reclami inevasi;
  5. Le segnalazioni istituzionali seguiranno l’ordine cronologico delle segnalazioni sopraggiunte all’ufficio reclami di AMAM.

(1203)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.